Penultima giornata della stagione regolare di Serie A2, la Virtus Romagna si prepara a ospitare al Flaminio l’Arzachena domani alle 16.00, in quello che potrebbe essere il match decisivo per le romagnole per blindare definitivamente il secondo posto in classifica. Un obiettivo importante, che assicurerebbe alle giocatrici di Imbriani di affrontare i playoff con la certezza di avere il fattore casalingo nelle decisive prime due fasi della post season. Dall’altra parte, però, per agguantare questi tre punti bisognerà fare i conti contro una squadra arcigna, che all’andata si impose sul campo di casa in terra sarda per 3-1.

IMBRIANI – “L’Arzachena all’andata ci ha messo in difficoltà”, commenta coach Imbriani: “Vinse una partita dove noi sbagliammo tantissimo, soprattutto sotto porta. Vogliamo riscattare quella sconfitta e questa è una motivazione aggiuntiva per andarci a prendere questi tre punti”. L’allenatrice virtussina poi traccia una linea su quello che sarà l’atteggiamento in campo e fuori delle sue giocatrici: “Non molliamo di un centimetro, domani dobbiamo chiudere il discorso secondo posto e lo possiamo fare solo vincendo. Non vogliamo trascinarci questa situazione aperta fino all’ultima giornata di campionato, quando dovremo affrontare nel derby il San Marino”. Inoltre, aggiunge: “Non possiamo permetterci di abbassare la guardia, i playoff si avvicinano e dobbiamo giocare con l’obiettivo di fare sempre tutto ciò che è nelle nostre possibilità, con forte mentalità e determinazione”. Infine, Imbriani analizza lo stato di forma della sua squadra: “Stiamo bene, il gruppo è carico mentalmente, le ultime vittorie ci fanno bene, ci fanno allenare meglio, più serenamente e con ancora maggiore entusiasmo. È un periodo ottimale, gli stimoli sono tanti: c’è anche la stanchezza da considerare, siamo alle ultime fasi di una stagione lunghissima, ma abbiamo ancora tanta voglia di fare”.


Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Virtus Romagna