Ultima trasferta dell’anno per la Virtus Romagna, che si prepara alla delicata e affascinante sfida che la vedrà affrontare il Pero domani alle 17.30.

IMBRIANI – La Virtus di Imbriani arriva questo impegno dopo l’importante vittoria casalinga sul Città di Thiene e ha come obiettivo quello di dare continuità a risultato e prestazione viste domenica scorsa. Sono già diversi i punti persi per strada e la coach virtussina lo sa bene: “Dopo due settimane di annebbiamento ci sono stati importanti miglioramenti la scorsa giornata, commettiamo ancora tanti errori ma stiamo crescendo”. I progressi sottolineati da Imbriani riguardano anche la fase difensiva e una gestione più oculata dei cartellini: “Al di là della vittoria, i miglioramenti sono legati anche e soprattutto al non aver preso gol, oltre che a non aver preso cartellini di alcun colore, un particolare da non sottovalutare al quale non abbiamo prestato la giusta attenzione sin qui in stagione. Stavamo subendo troppi gol e stavamo accumulando troppi cartellini: due sintomi che c’era qualcosa che non andava. Ma ora c’è maggiore cura anche in questo senso e sono contenta”. La sfida con il Pero è un vero proprio scontro ad alta quota, nella quale si affronteranno la seconda e la terza in classifica divise da un solo punto di distanza in classifica. “La sfida di domenica è affascinante, allettante, stimolante, ed entrambe le squadre la vorranno vincere. Questa settimana ci siamo allenate con maggiore serenità, vincere aiuta anche ad allenarsi meglio, circola maggiore positività e ci si predispone all’allenamento diversamente”. Infine, conclude Imbriani: “È l’ultima trasferta del 2021 e proveremo a dare continuità al bel risultato di domenica scorsa: vogliamo rimanere in scia alla prima in classifica e vogliamo chiudere al meglio questo anno”.

Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Femminile Virtus Romagna