Riparte la Serie A2 di futsal femminile e la Virtus torna in campo in questa prima giornata sul parquet del Futsal Prandone, ad Ascoli Piceno, domenica alle 18:00. Una stagione importante, la quarta in Serie A2 per la Virtus Romagna di coach Imbriani, che nella passata stagione è andata a un passo dalla promozione in Serie A. Un’annata che vedrà la squadra romagnola affrontare nuove sfide, all’interno di un giro nuovo, con trasferte che si differenziano totalmente da quelle delle passate stagioni, come quelle contro le squadre campane.

“Un girone stimolante – commenta Imbriani – che ci metterà alla prova e dove noi vogliamo riconfermarci. Non c’è nulla di scontato, non ci sono favorite, ma tante squadre di alto livello e valore. Dobbiamo avere rispetto e mostrare attenzione nei confronti di tutte le nostre avversarie”. Si parte domenica, contro un’avversaria incontrata anni fa sempre in A2. L’ambiente è carico: “Affrontiamo una neopromossa che può contare su giocatrici esperte, di categoria. Vogliamo partire con il piede giusto, anche se dobbiamo fare i conti con qualche acciacco e defezione. La nostra è una squadra in buona parte riconfermata, con tre nuovi innesti giovani e di livello”. Imbriani inoltre aggiunge: “Ci tengo però a ringraziare le ragazze che non ci sono rispetto la scorsa stagione. A loro va il mio più grande ringraziamento, perché mi hanno regalato emozioni uniche ed è stato bellissimo condividere tutto ciò che abbiamo vissuto insieme”.

Poi, parlando della squadra a disposizione quest’anno commenta: “Sono molto contenta della squadra che ho a disposizione. In queste settimane è stato fatto un ottimo lavoro, dal punto di vista tecnico, fisico e tattico. Ovvio che la sintonia e l’amalgama giuste arriveranno più avanti, dopo partite giocate insieme, difficoltà affrontate e superate”. Unica nota amara, in queste settimane di preparazione, la situazione PalaFlaminio: “Il palazzetto purtroppo non l’abbiamo mai avuto a disposizione durante la preparazione di questa stagione così importante e delicata per noi. Ad altre società è stata data questa opportunità e non capiamo questa divergenza nella scelta che viene applicata nei confronti delle società sportive riminesi. Non è giusto che vengano prese decisioni differenti in base alle società che si hanno di fronte”. Infine, Imbriani carica le sue in vista di questa primo appuntamento stagionale: “Alle ragazze chiedo di far valere l’importante esperienza vissuta negli anni precedenti e provare ad alzare ancora di più l’asticella, sia come gioco che come mentalità puntando ancora una volta sulla forza del gruppo”.


Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Virtus Romagna