La Virtus Romagna, dopo la grande vittoria di domenica scorsa sul campo del Perugia per 7-4, si appresta a iniziare una settimana impegnativa e particolarmente delicata a questo punto del campionato. Il tour de force inizia domani al Flaminio che ospiterà la sfida contro il Sabina Lazio alle 17, prosegue mercoledì sera sempre al palazzetto riminese contro il Firenze e si conclude con la sfida di domenica 21 a Imola contro il Sassoleone. Un trittico di partite complicate sulle quali Alessandra Imbriani e il suo staff dovranno concentrarsi uno step alla volta, come più volte affermato dalla stessa coach virtussina dall’inizio della stagione a oggi.

IMBRIANI – La settimana in casa Virtus purtroppo è iniziata nel peggiore dei modi, con la notizia della rottura del crociato di Francesca Mancarella che dovrà operarsi e chiude anzitempo la stagione. Una stangata per le romagnole, che hanno però già dimostrato più volte in stagione di essere un gruppo forte, pronto a superare insieme le difficoltà, come a Perugia. “La prestazione di domenica scorsa”, ha commentato Imbriani: “dove abbiamo espresso carattere, compattezza e preparazione, ci deve aiutare a convincerci che possiamo mostrare queste qualità a ogni appuntamento perché siamo in grado di farlo: sappiamo sacrificarci, giocare da squadra ed essere unite”. La performance contro il Perugia ha reso anche la stessa coach soddisfatta e ancora più certa della bontà del percorso intrapreso: “Non nascondo la grande gioia e l’orgoglio che ho provato dopo la prova contro il Perugia. Le ragazze hanno giocato un match elettrizzante, mostrando lo spirito giusto sin dalle prime battute. E questo è un qualcosa che dobbiamo portarci dietro anche nei prossimi impegni, perché i risultati finali delle sfide che giocheremo potranno essere anche negativi ma se giochiamo così non avremo mai rimpianti”. Ma ora testa ai prossimi impegni, si parte dal Sabina Lazio: “Affrontiamo una squadra con buoni elementi, tecnicamente molto preparata, una formazione piena di giocatrici determinate, grintose ed esperte. Sarà una partita da affrontare al massimo della concentrazione, una sfida delicata e piena di insidie. Sappiamo che questo è solo il primo step di quello che ci aspetta in settimana e dovremo essere brave ad approcciare bene l’incontro”. Dopo il triplice fischio di domenica sera la Virtus non avrà nemmeno il tempo per soffermarsi sulle note positive e negative del match, dovrà invece focalizzarsi immediatamente sulla sfida di mercoledì contro il Firenze: una squadra in ottima salute, uscita particolarmente rafforzata dal mercato di gennaio e che in questo girone di ritorno ha decisamente invertito la rotta in termini di prestazioni e risultati. “Quello di mercoledì sarà un altro match molto difficile da affrontare. Il Firenze è molto talentuoso, si è rafforzato tanto e ha dato una svolta al proprio percorso. Per questo, anche la sfida di mercoledì ci dirà tanto sulle nostre ambizioni perché è da queste partite che si vede la personalità della nostra squadra. Giocare in infrasettimanale non è per nulla semplice, lo sappiamo bene e abbiamo già pagato il prezzo di questo cambio di programma a inizio anno, ma per fortuna questa volta avremo la possibilità di affrontare questa sfida sul nostro parquet di casa. Dovremo essere brave a farci trovare pronte, mentalmente e fisicamente”. Infine, Imbriani ci tiene a dedicare due parole affettuose a Francesca Mancarella, alla quale augura una pronta guarigione: “Un pensiero caloroso va a Francesca, una ragazza forte, che ha sempre fatto tanto nel gruppo e per il gruppo. Una persona meravigliosa. Ci mancherà dentro e fuori dal campo, ma sono sicura che data la sua indole ci riuscirà a supportare anche dagli spalti, facendoci sentire la sua vicinanza e personalità. La squadra giocherà anche per lei”.

Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Femminile Virtus Romagna