Manca sempre meno al calcio d’inizio della stagione 2021-22 della Virtus Romagna, che si prepara ad affrontare il suo terzo campionato consecutivo in Serie A2. La squadra allenata da Alessandra Imbriani comincerà il proprio cammino il 10 ottobre sul campo della neopromossa Bagnolo, mentre il debutto in casa avverrà il 31 ottobre – dopo la pausa nazionali – quando sul parquet del Flaminio verrà ospitato il VIP Tombolo.

IMBRIANI – In questi giorni le giocatrici romagnole sono alle prese con la preparazione alla stagione: uno dei momenti più importanti e significativi di tutta l’annata. È qui che si lavora per iniziare al meglio e Imbriani è contenta di come la squadra si stia approcciando al ritorno in campo: “Crediamo molto in questo roster, che è in grandissima parte quello dell’anno scorso. Abbiamo molta fiducia in queste ragazze e siamo convinte, sia livello di staff che dirigenziale, che possano crescere ancora molto. È, poi, un ottimo segnale che abbiano tutte quante voluto rimanere, perché questo ci dice tanto sulla bontà di ciò che abbiamo costruito sin qui, sia a livello emotivo sia per il progetto sportivo che la Virtus propone. Il nostro principale obiettivo è dare continuità a ciò che stiamo facendo da tre anni, dal giorno in cui siamo state promosse in A2”. L’allenatrice delle romagnole poi prosegue: “La rosa è al completo. Ho a disposizione 14 giocatrici e se interverremo nuovamente sul mercato sarà solo per andare a prendere una giocatrice con caratteristiche specifiche, che porterebbe in dote qualità che magari mancano al resto del gruppo. Ma io sono comunque molto contenta”. La Virtus, anche se a referto ha messo a segno un unico grande colpo di mercato, può vantare concretamente anche su di un altro importante ritorno. Perché se Uli De Olivera fa sognare i tifosi virtussini con il suo talento cristallino, il ritorno sul campo di Francesca Mancarella – dopo tanti mesi di stop dovuti a un brutto infortunio – fa scaldare il cuore. “Uli è innanzitutto una persona bellissima”, ha commentato Imbriani, che aggiunge: “ma è anche – ovviamente – una giocatrice fantastica, davvero talentuosa. Poi c’è il ritorno di Francesca, che è per noi come un secondo acquisto: un ritorno per noi importantissimo, sia per il campo che per lo spogliatoio”. Infine, Imbriani fa il punto anche sulla preparazione e l’aria che si respira dentro le mura del Flaminio: “Questi giorni di lavoro stanno andando molto bene, c’è una bella armonia nel gruppo e le ragazze sono molto determinate. Quest’anno proveremo per la prima volta il girone nord, e questo vuol dire che affronteremo avversarie nuove e conosceremo nuove trasferte più lunghe rispetto quelle degli anni passati. Incontrare queste nuove squadre ci stimola tantissimo e ci porterà a preparare ogni gara con ancora maggiore attenzione”.


Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Virtus Romagna