Diciottesima giornata di campionato di Serie A2, al Flaminio di Rimini domani alle ore 17 si gioca Virtus Romagna-San Giovanni C5. Una sfida che si preannuncia particolarmente combattuta, fra due squadre rivali ma profondamente legate da un legame di amicizia che si è instaurato nel corso della stagione ed è oggi motivo di vanto per entrambe le società. La squadra di Imbriani, dopo i due pareggi consecutivi contro Tiki Taka e Orione Avezzano, vuole tornare alla vittoria e per farlo deve superare un avversario arcigno, autore tra l’altro della prima sconfitta stagionale virtussina arrivata a inizio 2021.

IMBRIANI – Il commento della coach delle romagnole: “Il San Giovanni, che ci sconfisse nel recupero giocato a inizio anno, sono una squadra di alto livello, che anche se neopromossa si sta comportando benissimo. Sono subito entrati in ritmo con questo campionato, hanno approcciato sin dall’inizio della stagione le partite nel modo giusto e non si sono fatti mai cogliere impreparati: stanno giocando con brillantezza, contando su una rosa piena di elementi giovani promettenti”. Ma che partita si aspetta Imbriani, forte anche della delusione di domenica scorsa in seguito al pareggio per 4-4 sul campo dell’Orione Avezzano? “Quella di domani sarà una partita insidiosa, da prendere con le pinze, ma credo che il pareggio ottenuto contro l’Orione ci abbia insegnato tanto. L’ultima cosa che dobbiamo fare ora è guardare la classifica: in questo momento se non giochi al 100% dal punto di vista mentale, tattico e tecnico, puoi perdere contro chiunque. Le fasi finali dei campionati sono così, sono un torneo all’interno di una competizione più ampia dove quasi si azzerano i valori e tutti lottano per la vittoria”. Domani pomeriggio, come sempre del resto, la Virtus scenderà in campo con in testa l’obiettivo dei tre punti, per riprendere la corsa sul Tiki Taka e continuare a credere nella prima posizione. “Vogliamo vincere, il match di domenica scorsa ci ha lasciato tanta delusione e amarezza. Potevamo anche perderla quella partita, abbiamo giocato sottotono e vogliamo riscattarci assolutamente da una prestazione del genere dove abbiamo dato dimostrazione di una prova opaca, in cui eravamo sconnesse e poco compatte. Domani sarà necessaria la massima concentrazione e attenzione sin dal fischio d’inizio perché vogliamo fortemente questi tre punti”.

Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Femminile Virtus Romagna