La Virtus Romagna si prepara all’ultimo impegno della regular season di campionato sul parquet del Flaminio, dove domani alle 17:00 affronterà il Florida in un match delicato e molto importante. A due giornate dal termine sono ancora tanti i giochi ancora aperti, soprattutto in vetta alla classifica, con le virtussine che si fanno vedere negli specchietti del Tiki Taka capolista.

IMBRIANI –
Ma a prescindere da come andrà a finire la stagione regolare delle ragazze allenate da Imbriani, è chiaro che il lavoro fatto sin qui dalla società e dalla squadra romagnola è di primissimo livello. Così come ci tiene a puntualizzare la stessa coach virtussina: “A due giornate dal termine siamo ancora in lotta per il campionato ed è la dimostrazione della straordinarietà della nostra stagione, in cui ci siamo anche qualificate per le Final Eight di Coppa Italia. Dobbiamo continuare a lottare e restare lì con la testa, credendo nei nostri obiettivi. Siamo sempre state nelle primissime posizioni del campionato ed essere ancora qui a giocarsela è un risultato importante per la squadra e la società”. Ma ora testa al Florida: un avversario ostico che fonda le proprie basi sull’Under 19 che quest’anno è stata in grado di raggiungere le finali di Coppa Italia, e che all’andata aveva bloccato la Virtus sul risultato di 1-1. “Domani sarà dura, all’andata ci hanno messo in grossa difficoltà e possono contare su un vivaio di primissimo livello, tant’è che l’Under 19 quest’anno ha ottenuto importantissimi risultati e di fatto buona parte della prima squadra è composta da quelle giovani giocatrici di talento. Sono una squadra con un’ottima amalgama, un gruppo che si conosce bene e hanno tante individualità da temere, sia fisicamente che tecnicamente”. Per la Virtus sarà inoltre un match delicato anche per il valore di questo impegno in termini della classifica. La situazione in questo momento è particolarmente intricata, perché se da una parte i punti di svantaggio sul Tiki Taka primo sono soli i due, altrettanti sono le lunghezze che separano le romagnole e il Firenze terzo. “Purtroppo, arriviamo a questo impegno con alcune giocatrici acciaccate ma non vogliamo alibi, la stagione è stata lunga ed è normale che ci siano problemi di questo genere a questo punto dell’anno. Stiamo lavorando ad agosto e un calo, dovuto alla stanchezza o a qualche problemino fisico, è fisiologico. Dovremo però andare oltre a queste difficoltà, anche questa volta, come abbiamo fatto già altre volte durante l’annata: siamo in un momento decisivo e ora, più che mai, è importante gestire le energie fisiche e mentali”. Infine, Imbriani conclude: “Giocheremo l’ultimo match del campionato in casa e le ragazze dovranno comportarsi alla grande, come abbiamo sempre fatto durante l’anno, giocando spesso e volentieri un bel futsal”.

Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Femminile Virtus Romagna