La Virtus Romagna, dopo le due sconfitte consecutive arrivate contro Santu Predu e nel derby con la Pol. 1980, è costretta a riprendere il proprio cammino se vuole conservare le proprie velleità di promozione in Serie A. Il primo test utile per tornare ai tre punti è quello di domani contro il Città di Thiene, con il calcio d’inizio al Flaminio che è fissato per le 16:00.

IMBRIANI –
Un match sulla carta che potrebbe essere già scritto, vista l’ultima posizione in classifica occupata dalle venete ferme ancora a zero punti. Ma la Virtus non può assolutamente permettersi questo errore. Sottovalutare l’avversario, in questo momento di difficoltà, non è contemplata fra le opzioni. Imbriani, nonostante tutto, è fiduciosa, conosce bene le sue ragazze e sa qual è il loro vero valore: “Non sono state due settimane facili queste successive alle due sconfitte, ma sono fiduciosa nel ritorno della squadra alle prestazioni e al livello di gioco espresso nelle prime quattro vincenti giornate di campionato. Credo moltissimo nelle mie giocatrici e sono certa che usciremo da questo momento difficile”. Le sconfitte hanno fatto male e hanno tolto il primo posto alle virtussine, ma un periodo di difficoltà può starci in una stagione lunga e complicata come quella di questa Serie A2. “Non bisogna farne un dramma, non siamo state alla nostra altezza nelle ultime due partite e può capitare. Sono state sfide in cui abbiamo faticato e ci siamo spente, ma ripeto che questa è una squadra forte e io credo in questo gruppo di donne, nel percorso che abbiamo intrapreso e nel lavoro settimanale che svolgiamo con determinazione”. Infine, conclude Imbriani: “Questa domenica sarà importantissimo tornare alla vittoria, dobbiamo raccogliere ciò che abbiamo seminato in queste settimane e dobbiamo farlo nuovamente a partire da questa partita”.


Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Femminile Virtus Romagna