Terzultima giornata di campionato, la Virtus Romagna si prepara ad affrontare la Polisportiva 1980 per quello che sarà un derby estremamente agguerrito. La sfida, che si giocherà domani alle 16 sull’insidioso campo della Pol., vedrà le ragazze di Imbriani determinate a continuare la striscia positiva di risultati con un’altra vittoria: l’unico modo possibile per continuare a tallonare la capolista Tiki Taka.

IMBRIANI – Per ottenere questi preziosi tre punti, le virtussine dovranno faticare parecchio contro una squadra che al debutto in Serie A2 ha dimostrato di saper giocare un ottimo futsal, conquistando tante vittorie che le hanno permesso di togliersi diverse soddisfazioni. “La Pol. è un’ottima squadra”, ha commentato Imbriani, “hanno raggiunto la salvezza comodamente e continuano a giocare molto bene, a crescere. A mister Ermeti e alla sua squadra vanno i miei più sentiti complimenti”. Ma il match di domani non può essere considerato come tutti gli altri. È un derby: un ulteriore fattore di difficoltà che condizionerà sicuramente la prestazione di entrambe le formazioni. La Virtus arriva però a questo appuntamento dopo un’importante prestazione sul campo del Foligno: “Domenica scorsa ho visto la Virtus che piace a me, un gruppo compatto, unito, affamato. Non era scontato vedere questo tipo di prestazione, quella grinta e determinazione, perché venivamo da un periodo difficile e particolarmente richiedente”. È dunque ancora una volta questa la squadra che Imbriani vuole vedere, per un ultimo sforzo in questo rush finale: “Siamo molto curiose di vedere come finirà questo campionato, il nostro girone è molto combattuto e noi vogliamo far di tutto pur di raggiungere i nostri obiettivi perché abbiamo solo due punti di differenza rispetto le prime in classifica. Abbiamo ancora tanta voglia di lavorare, di migliorare, di concentrarci sui dettagli, sappiamo che se lavoriamo bene individualmente è il collettivo che ci guadagna: non dobbiamo mai dare nulla per scontato”. Ma la Virtus oltre a guardare avanti, dovrà per forza di cose guardarsi anche alle spalle, con il Firenze che dista solo due punti e resta lì con il fiato sul collo. I tre punti domani sono vitali, ma il match è tutt’altro che scontato: “Contro la Pol. sarà difficile, è un derby e già questo basterebbe. Giocheremo poi in un campo più piccolo rispetto alle nostre abitudini e avremo pochi spazi per creare le occasioni giuste. Dovremo per questo essere brave a sfruttare le azioni che costruiremo, serve cinismo. In una partita del genere dobbiamo assolutamente non fare errori, dal punto di vista tecnico e tattico. Le ragazze dovranno essere brave e concentrate in ogni singola scelta, in ogni giocata e movimento. L’obiettivo è di continuare la nostra striscia positiva di risultati con altri tre punti e per farlo serve una grande prestazione”.

Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Femminile Virtus Romagna