Il 2024 della Virtus Romagna non inizia nel migliore dei modi, con una sconfitta in casa per 5-3 ottenuta ai danni dell’Athena Sassari, una diretta rivale alla corsa playoff di questa stagione. La squadra di mister Spada chiude dunque il girone di andata con una sconfitta che non le permette di concludere tra le prime quattro del girone, cosa che si traduce nell’impossibilità all’accadere alla fase finale di Coppa alla quale partecipano unicamente le prime quattro classificate di ciascuno dei due gironi di Serie B.

Una sconfitta che fa sicuramente male, ma il tecnico biancorosso resta comunque positivo: l’atteggiamento visto in campo è quello giusto. “Sapevamo che eravamo in una situazione di emergenza per via dell’indisponibilità di alcune giocatrici, ma non recrimino nulla alle ragazze, che hanno dato tutto e non hanno assolutamente demeritato”, commenta Spada, che poi prosegue: “Sapevamo anche che il Sassari è una squadra di alto valore e che non sarebbe stata assolutamente una sfida semplice. Ma ce la siamo giocata fino all’ultimo, il risultato finale potrebbe trarre in inganno: noi siamo state in partita fino al triplice fischio. Siamo partite forte, i primi 10 minuti specialmente abbiamo dominato, ma ci è mancato un po’ di cinismo in fase realizzativa, cosa che invece alle nostre avversarie non è mai mancata”.

Spada, continuando sul match contro Sassari, aggiunge: “Quando sono iniziate a calare forze ed energie abbiamo, ovviamente, iniziato a faticare maggiormente, ma comunque non abbiamo mai mollato. È un peccato non aver raggiunto in chiusura di girone l’accesso alla fase finale di Coppa, era un nostro obiettivo ma guardiamo avanti”. L’allenatore virtussino poi analizza il girone della sua squadra: “Nonostante questa sconfitta, resto soddisfatto del nostro percorso in questo girone di andata. Abbiamo commesso degli errori, ma restiamo positivi. Ora si riparte con ancora più voglia, determinazione e concentrandosi sul prossimo impegno”.

Quindi ora testa al Pero, prossimo avversario, una delle squadre più attrezzate del girone: “Domenica prossima avremo a che fare con una squadra, che per certi versi, è forse la più forte che abbiamo affrontato. Hanno individualità importanti, un ottimo gioco e nel complesso sono una squadra molto forte. Ma noi scenderemo in campo con grande fame, agguerrite e con voglia di fare risultato”. Infine, Spada conclude: “Purtroppo, anche se giocheremo in casa, per via dell’indisponibilità del Flaminio, dovremo giocare a Forlì e non è la stessa cosa. Speriamo, inoltre, di recuperare qualche infortunata”.

Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Virtus Romagna