Breve intervista ad Andrea Consalvo, il tecnico della Roma Calcio Femminile C5.

Un ritorno al femminile. Cosa ti ha “riportato” qui?

Un ritorno al femminile che non avevo previsto, anche perché con un solo anno di esperienza – neanche troppo recente – non mi attendevo chiamate, poi è arrivata quella del presidente Paolo Anedda il quale mi ha colpito, dandomi la sensazione di avere idee molto interessanti e di volermi fortemente. Per cui eccomi qui.

Da lunedì scorso è iniziata la preparazione, ora si fa sul serio. Quali sono le tue sensazioni?

Abbiamo iniziato da soli due giorni, ma posso confermare le sensazioni già avute a luglio in occasione di un paio di incontri con la squadra. Allenerò un gruppo molto solido e di grande qualità umilmente, senza proclami. Credo proprio che ci faremo valere.

Quali sono le aspettative?

Le aspettative saranno la conseguenza della forza e della convinzione con cui lavoreremo e a giudicare dalla voglia e dall’applicazione che vedo…

Come ti vedi con i colori giallorossi?

…stranissimo.

Una frase che ti rappresenta come mister?

Non ho una frase che mi rappresenta, se dovessi indicare una parola, invece, ti direi “mentalità”.

QUI la fonte.

Ufficio Stampa Roma Calcio Femminile C5