Finisce con un pirotecnico pareggio per 3-3 la prima partita in campionato della Femminile Molfetta. Al PalaTarquini mister Diego Iessi deve rinunciare a Castro, Tricarico e Palmisano, con Gelsomino e Fontela in distinta ma non al top.

LA CRONACA – L’avvio di gara è equilibrato, con Matijević e Mezzatesta pericolose per le biancorosse, mentre dall’altra parte è Panattoni a sfiorare il vantaggio. A poco meno di due minuti dall’intervallo Mezzatesta guadagna il sesto fallo, dal dischetto del tiro libero Ribeirete spiazza il portiere avversario per l’1-0 con cui si va al riposo. La ripresa si apre con le ospiti che spingono sin da subito sull’acceleratore e al 2’05” Mezzatesta sfrutta una corta respinta di Taccaliti e insacca per lo 0-2. La Virtus Ciampino non molla e reagisce trovando prima il 2-1 con Alvino e poi il pareggio con una sfortunata autorete di Ribeirete. La partita cambia volto a 6’ dalla sirena, quando De Marco rimedia il secondo giallo della sua partita: le biancorosse resistono in inferiorità numerica, ma vanno sotto nel punteggio a due minuti dalla fine grazie a una puntata di Verrelli. La Femminile Molfetta si riversa in avanti, Mezzatesta veste la maglia di quinto di movimento e Matijevic va a millimetri dal 3-3. La partita sembra finita, ma a 7” dalla fine Ribeirete prende palla nella sua metà campo, dribbla due avversarie e lascia partire un missile che si infila all’incrocio per il 3-3 finale. Le ragazze di mister Diego Iessi portano così a casa il primo punto stagionale su un campo difficile contro un avversario ostico e ben messo in campo da Celsi. Ora il campionato di serie A2 osserverà tre settimane di sosta e si tornerà in campo domenica 31 con le biancorosse che faranno il proprio debutto al PalaPoli contro il Perugia.

Ufficio Stampa Femminile Molfetta