Vis a vis con Diana Putortì per analizzare gli impegni passati e quelli futuri del Reggio Sporting Club.

Partita che non è andata come sperato, è arrivata la seconda sconfitta contro una squadra che, comunque, è a punteggio pieno. Cosa pensi abbia inciso sul risultato? Merito loro o demerito vostro?
Putortì:
Bisogna riconoscere che avevamo difronte una squadra ben organizzata, reduce da un ottimo inizio di campionato e con obiettivi ben chiari. Sapevamo non sarebbe stato semplice, siamo arrivati a Bari con numerose assenze e questo purtroppo ha influito di molto sulla gara. Poche rotazioni per un campo così grande non sono il massimo. Abbiamo lavorato tanto in settimana per preparare la partita, giochiamo contro avversari di livello e in quanto tali non possiamo permetterci distrazioni.

Prossima domenica che vi vedrà tornare a casa per la sfida con l’Altamura. Sicuramente c’è tanta voglia di riscattarsi, cosa sarà importante secondo te per riuscirci?
P:
Ripartiremo da questa sconfitta con più consapevolezza. Personalità, determinazione e freddezza sono gli elementi che faranno la differenza. La voglia di riscattarsi è immensa e domenica sarà fondamentale fare bene, soprattutto perché giochiamo in casa.

Appuntamento a domenica 13 novembre al PalaBoccioni per la quinta giornata di campionato contro la Soccer Altamura.

Ufficio Stampa Reggio Sporting Club