Subito in campo l‘Italcave Real Statte per il settimo turno di andata del girone B di A d’Elite.

Nel giorni di Ognissanti si gioca contro la Lazio, fresca del turno di riposo che toccherà alle rossoblù la prossima domenica, il 6 novembre, in attesa dell’ultima di andata contro l’Olimpus in programma, invece, il 13 novembre nel Lazio.

Giornata che arriva, per le ioniche, dopo la sconfitta a Locri e che, quindi, può essere l’occasione del riscatto immediato, soprattutto dal punto di vista della prestazione da offrire davanti al proprio pubblico.

“Alle volte scendere subito in campo può essere l’occasione giusta per mettere in campo tutta quella cattiveria agonistica che serve per dimostrare il proprio valore”. Il Tony Marzella pensiero è tutto racchiuso nelle parole che il tecnico ionico spende per le proprie ragazze una volta analizzato il match contro il Locri. “Ho visto il desiderio di rivalsa che è importante per ritrovare la strada fin ora percorsa. La Lazio è una buona squadra che sicuramente ha bisogno di punti per rimanere agganciata al treno delle prime quattro posizioni. Noi ritroveremo l’intero organico, vista la squalifica scontata da parte di Marcella Violi. Opzioni in più che garantiscono, assieme a quelle delle ragazze in rosa, la massima potenzialità per poter far nostra la sfida. Vogliamo far bene e, per questo, vogliamo l’abbraccio da parte del pubblico per poter arrivare al turno di sosta nelle migliori condizioni di classifica possibili”.

MEDIA La partita tra Italcave Real Statte e Lazio, con inizio alle ore 17, sarà trasmessa in diretta streaming sul sito www.realstatte.it.

FORMAZIONI
7a GIORNATA SERIE A D’ELITE GIRONE B – PALACURTIVECCHI – MONTEMESOLA (TA)- MARTEDI’ 1 NOVEMBRE ORE 17:00
ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Gallo; Russo, Gutierrez, Mazzaro, Gomez, Martin, Exana, Marangione, Lioba Bazan, Violi, Quarta, Mansueto, Girardi. All Marzella
LAZIO: Tirelli, Pomposelli, Guercio, Duco, Sanchez, D’Incecco, Benvenuto, Agnello, Grieco, Rebe, Amici, Vecchione. All. Chilelli
ARBITRI: Marco Villanova e Tommaso Impedovo di Bari. CRONO: Saverio Carone di Bari

Ufficio Stampa.