Una settimana di stop forzato. Avrebbe potuto essere il weekend della rivincita sulla Salinis, ma si è rivelato un fine settimana di riflessione. Il Real Statte ripartirà domenica, in casa ma senza pubblico. Si giocherà a porte chiuse. Eliane Dalla Villa ci ha parlato di questo momento in casa rossoblu. Dall’eliminazione in Coppa della Divisione al ritorno in campo, due settimane dopo.

Eliane, questa pausa vi avrà permesso di approfondire l’eliminazione in coppa. Cosa vi siete dette nello spogliatoio?

“Sicuramente non eravamo felici del risultato, anche perché non abbiamo giocato da Real Statte. Però questa batosta ci è servita e ci servirà a non ripetere lo stesso errore. Stiamo lavorando sodo per smussare le nostre imperfezioni, cercando di essere più precise ed efficaci nel gioco”.

Domenica affronterete il Montesilvano, la squadra che ha alzato in casa vostra la Coppa Divisione. Avete un conto in sospeso con loro?

“Stiamo lavorando intensamente per questa sfida. Il nostro obiettivo è arrivarci al massimo della forma, d’altronde affrontiamo le vincitrici della coppa. Sono sicura che si rivelerà una bella partita e sì, vogliamo riscattarci uscendo a testa alta”.

Tu sei sia giocatrice che preparatrice per lo Statte. Vivi allo stesso tempo presente e futuro?

“Avere questo doppio ruolo mi piace tanto, sento di essere brava nella preparazione fisica. Poi è ovvio e scontato che io abbia ancora tanto da imparare. Per questo sto cercando di sfruttare appieno l’opportunità che mi ha concesso in estate lo Statte”.

Parlando di passato. Hai segnato il primo gol assoluto della nazionale italiana di futsal, è il tuo ricordo più bello?

“È stato indimenticabile, ancora oggi riesco a sentire i brividi per la grande emozione che ho provato. Non è stato l’unico, ma resta sicuramente uno dei ricordi più indelebili”.