Domenica scorsa, contro la Bellator Ferentum, il Real Statte ha portato a casa una vittoria tanto netta quanto preziosa: ora le Final Eight sono davvero a un passo e le rossoblù hanno tutta l’intenzione di centrare l’obiettivo.

Noi di Ladyfutsal ne abbiamo parlato con Cristiana Oliveira: sul tabellino dei marcatori anche nell’ultimo turno, al suo primo anno in Italia sta dimostrando grande talento e personalità.

Allora Cris, domenica scorsa una vittoria molto importante in ottica Final Eight: che partita è stata?

“Sappiamo che tutte le partite sono importanti, ma per questa partita sapevamo che la responsabilità era maggiore, per perseguire il nostro obiettivo che sono le Final Eight: ancora non c’è niente di garantito, ma abbiamo fatto un passo avanti. Secondo me è stata una delle migliori partite che abbiamo fatto, tatticamente e psicologicamente! Siamo l’esempio di una squadra che non è fatta di nomi, ma di un gruppo unito”.

Ora come ci sarà da lavorare per le prossime gare?

“Lavoriamo allo stesso modo, con la stessa ambizione, con la stessa volontà, con la stessa mentalità: passo dopo passo, partita dopo partita. Ovviamente stiamo migliorando a livello collettivo, perché non è stato facile per l’allenatore iniziare praticamente da zero con una squadra con nove giocatrici nuove, ma abbiamo un staff tecnico che crede in tutti noi, e finora stiamo facendo un buon campionato”.

Per te è il primo anno in Italia: stai facendo molto bene, come ti trovi al Real Statte?

“Vero, primo anno in Italia, onestamente non pensavo che sarebbe stato così facile, ma penso che non avrei potuto scegliere squadra migliore, in tutti gli aspetti: mi hanno accolto, mi hanno trattato bene, tutto lo staff tecnico, tutte le ragazze, sono spettacolari. Hanno tutta la pazienza del mondo per me quando non capisco niente di italiano! Sono felice di essere qui al Real Statte!”.

I tuoi obiettivi?

“Il primo obiettivo è entrare nelle Final Eight, per fare i migliori risultati possibili, per toglierci delle soddisfazioni e anche per tutti i tifosi che ci sostengono a livello individuale. Poi migliorare allenamento dopo allenamento, aiutare la squadra e alla fine così poter toglierci delle soddisfazioni tutti insieme, con la consapevolezza che abbiamo dato tutto per questi colori. Vorrei ringraziare Ladyfutsal, per dare risalto al futsal così bene come lo fa!”.

Valentina Pochesci