Il secondo acquisto del Real Grisignano è Joseanne Pinto Dias. Arriva direttamente dal Breganze, sarà un innesto di qualità per il club veneto. Ecco le sue prime parole affidate ai microfoni della società:

Joseanne, hai passato molti anni al Futsal Breganze e ora approdi al Grisignano. Toglimi subito una curiosità, cosa ti piace cosi tanto del Veneto?

“Mi sono trovata molto bene fin da subito, la regione è bellissima e ho coltivato delle belle amicizie, ho conosciuto belle persone”.

Con le biancorosse 26 gol in due stagioni, in maglia blaugrana puoi provare
a concentrarli tutti in una?

“Magari…. darò tutta me stessa per questa maglia e, al di là dei gol, penso sia più importante la prestazione della squadra”.

A parte gli scherzi, quali sono le tue caratteristiche atletiche, la tua posizione in campo 
preferita e il tuo fondamentale tecnico migliore?

“Sono una giocatrice che fa molto movimento in campo, la mia posizione preferita sicuramente è sulla fascia destra e il mio fondamentale migliore è il tiro di punta”.

Ci descrivi la tua carriera dalla A alla Z vissuta fin qui?

“Io gioco fin da bambina, i miei ricordi più belli sicuramente è quando giocavo senza scarpe con i ragazzi in mezzo la strada, ci arrangiavamo con le ciabatte (havaianas) e le porticine e giocavamo come se fosse la finale del mondiale. Ho giocato in tante squadre in Brasile, ma il Quedas do Iguaçu – squadra vicino al mio paese – mi rimarrà sempre nel cuore perché eravamo un gruppo bellissimo. Lì ho giocato tanti anni con Neka e lei mi ha convinto a venire in Italia. Qui ho giocato 5 anni a Preci, 2 anni a Perugia, 3 anni a San Benedetto del Tronto e 3 anni a Breganze”.

Il futsal ed il calcio femminile in Italia stanno crescendo molto, che differenze ci sono con il calcio brasiliano?

“Penso la differenza sia nella base. In Brasile si inizia giocare molto presto, a 6/7 anni le ragazzine iniziano ad andare alla scuola calcio. Penso sia questa la differenza”.

Cosa ti senti di promettere ai tifosi del Real Grisignano e cosa in chiedi in cambio a loro?

“Quello che posso garantire è che darò sempre il massimo in ogni allenamento e nelle partite.  Il campionato di serie A è sempre più coinvolgente e ci sarà bisogno del vostro sostegno affinché il Real Grisignano possa raggiungere i suoi obiettivi. Ci sarà da divertirsi, quindi vi aspetto tutti al Pala Grisi! Infine vorrei ringraziare Grazia Scopa, che è come una sorella per me, lei mi ha aiutato tantissimo in questo periodo e non avrò mai abbastanza parole per ringraziarla”.