Greta Ghilardi sull’accesso ai quarti di finale conquistato e sulla partita contro il Real Statte di domenica.

GHILARDI – “L’aspetto che ci ha messo più in difficoltà è stato sicuramente il fatto che il Pelletterie ha approcciato la partita, sin dall’inizio, con grande agonismo e intensità, e ciò non ci ha consentito di sviluppare al 100% il nostro solito gioco. Inoltre, hanno saputo sfruttare tutte le occasioni avute per fare goal; sono state brave ad approfittare dei nostri errori e arrivare alla conclusione. Aver conquistato l’accesso ai quarti di finale grazie ai miei gol è davvero indescrivibile, sono al settimo cielo! Mi è servito prima di tutto per riacquisire sicurezza in campo e credere nelle mie capacità. Mi ha, inoltre, fatto capire che non devo mai perdere l’entusiasmo, perché ho iniziato da poco a giocare a calcio a 5 e devo ancora migliorare molto. I gol sono arrivati soprattutto perché abbiamo giocato come squadra, e non solo individualmente. Questa, a mio parere, è stata la vera chiave della partita. Per quanto riguarda i rigori… fortunatamente non mi ero accorta che il mio fosse l’ultimo, così sono andata a tirarlo lucidamente e con tranquillità, senza eccessiva ansia o pressione. Ma adesso testa al campionato. La partita di domenica non sarà sicuramente semplice. Dopo tutti gli impegni settimanali saremo molto stanche, ma lo stesso vale anche per le avversarie. Anche dalla partita di ieri abbiamo visto che in campo può succedere di tutto; non bisogna mai dare nulla per scontato e non si deve mai abbassare la guardia: questo è ciò che faremo anche nella partita contro il Real Statte. Affronteremo la partita con grande concentrazione e determinazione e, soprattutto, con la voglia di far bene”.


Ufficio Stampa Kick Off