Il pareggio lascia l’amaro in bocca alla Jasnagora nella nona giornata del girone B di A2 femminile. Contro il Progetto Futsal finisce 4-4, con le rossoblù che si sono fatte recuperare due reti proprio nel finale.

PRIMO TEMPO – La gara a Sestu si mette in salita quando già nei primi minuti le ospiti passano avanti. La Jasna cerca la reazione ma manca la giocata decisiva finché dopo un calcio di punizione Argento dalla panchina chiama il time out. Lo schema disegnato sulla lavagna è perfettamente eseguito con Orgiu che libera Privitera per il tiro del gol dell’1-1 con cui le due squadre vanno negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa è un’altra Jasna. Le padrone di casa spingono e ribaltano il risultato ancora con Privitera che appoggia in rete a porta vuota dopo un’azione insistita di squadra. Il 3-1 lo firma invece Lorrai dopo un doppio dribbling e uno scambio con Saraniti che le permette di calciare in area di rigore. Nonostante il vantaggio, le rossoblù continuano a spingere per chiudere la partita, senza però trovare il quarto gol. Il Progetto riesce invece a rientrare in gara con il centro del 3-2. Ci pensa allora Saraniti a riallungare le distanze su assist di Privitera. Nel finale però arrivano come una doccia gelata altre due reti laziali che condannano la Jasna ad accontentarsi del pari. Si tratta del punto che permette comunque alla squadra di Argento a quota 14 punti in classifica e restare al terzo posto.

Ufficio Stampa P.G. Jasnagora
*foto: Francesca Sini