Non erano stati fatti pronostici su questa sfida in quanta risultava essere una partita aperta a qualsiasi risultato, sicuramente alla portata della squadra biancoverde. La Vigor Lamezia, però, è uscita sconfitta 5-2 dal confronto con l’Irpinia.

LA GARA – Sin dal fischio d’inizio il match è molto equilibrato e dopo svariate occasioni di vantaggio è Praticò a sbloccare la partita. La risposta dell’Irpinia non si fa attendere e con una rete di Breccia riesce a trovare il pareggio. Un’azione confusa in area lametina permette a Pisani di ribaltare il risultato portando in vantaggio la squadra ospite. Le biancoverdi non demordono e con un atteggiamento propositivo in avanti cercano il pareggio che purtroppo non arriva a causa di un po’ di sfortuna e di un arbitraggio non completamente favorevole. Il primo tempo termina con il risultato di 2-1 a favore dell’Irpinia. Il secondo parziale si apre con una Vigor Lamezia all’arrembaggio alla ricerca del pareggio, che arriva dopo pochi minuti grazie a Ferreira. Sul risultato di 2-2 i ritmi di gioco si intensificano, ma, nonostante svariate possibilità di vantaggio, la compagine biancoverde non riesce a trovare la rete decisiva. Sono state troppo le occasioni mancate dalle ragazze lametine, talvolta a porta vuota e in situazioni molto favorevoli. In due occasioni, Praticò, contrariamente al suo score personale, e De Sarro con davanti tutta la porta per appoggiare in rete, sono state poco lucide, e come da consuetudine nello sport, chi sbaglia paga. Jammoul, inoltre, non riesce a replicare la buona prestazione avuta nella sfida con il Cus Cosenza e l’atteggiamento poco convincente soprattutto nei primi tre gol ha influito sulla prestazione dell’intera squadra, che ne ha molto risentito al pari delle reti non realizzati. Prestazioni sottotono anche per Sevilla e capitan Linza, che non riescono a giocare da protagoniste come accade solitamente. La formazione campana approfitta di questa difficoltà prima con Romano che mette a segno la rete del 3-2 e in seguito con Albanese che porta il risultato di gioco sul 4-2. Nulla da fare dunque per la rosa lametina che tenta anche di giocare con il quinto in movimento, sono numerose le traverse, le palle sulla linea e i pali, ma non basta. Sul finale Linza, nel tentativo di difendere la propria porta, manda la palla in rete con il più classico degli autogol. La partita termina con il punteggio di 5-2 per l’Irpinia.

IL VERDETTO – Amara sconfitta per le biancoverdi, dopo una scia di ottime prestazioni e vittorie. Unica nota positiva la conferma del terzo posto in classifica nonostante la sconfitta. La Vigor Lamezia Women avrà l’occasione di riscattarsi domenica prossima nella sfida fuori casa con il New Cap 74, diretta concorrente.


Luciana Giampà
Ufficio stampa Vigor lamezia Women
*foto: Erika Giampa