Matura in casa della Marsiliana la settima vittoria consecutiva per il C.F. Pelletterie nel campionato toscano di serie C: resta ancora inviolata la porta della squadra di Firenze, ormai sempre più vicina a un vero e proprio record. Anche per Elisa Guarino, cresciuta nel Castellana, si tratta della prima stagione con il C.F.Pelletterie.

Dopo numerose stagioni con la maglia del Castellana, per te quest’anno una sfida nuova: come si sta rivelando l’esperienza al C.F. Pelletterie?
“La Castellana è e rimarrà per me una vera famiglia, non c’è dubbio! Ho mosso con loro i miei primi passi nel mondo del futsal; ero ancora minorenne quando ho iniziato a competere nei campionati di categoria e conservo un ricordo meraviglioso di quella lunga esperienza. Che dire del C.F. Pelletterie? Mi sono trovata in sintonia con tutti fin dal primo momento: con le compagne di squadra e con lo splendido staff che ci segue con attenzione in ogni fase. Fino ad oggi il bilancio non può che essere positivo”.

Settima vittoria consecutiva e zero reti subite: quali sono i punti di forza della squadra?
“Uno dei nostri punti di forza è, senza dubbio, l’unione del gruppo e la voglia di vincere che accomuna tutte noi giocatrici. Abbiamo la giusta determinazione per far bene e finora i risultati lo stanno dimostrando”.

Due tuoi pregi e due tuoi difetti come giocatrice?
“Partiamo dai difetti: ho delle lacune tecniche in fase difensiva, ma con mister Rocchi stiamo lavorando molto su questo aspetto per consentirmi di migliorare, a beneficio del gioco della squadra. Il secondo è… l’egoismo in prossimità della porta: da pivot questo piccolo difetto se così si può chiamare, non poteva mancare! Ma ci sto lavorando… Venendo ai pregi, credo di avere uno spiccato senso del gol e di cavarmela molto bene nelle situazioni di uno contro uno”.

Edda Canale