San Valentino in campo per la Salernitana, che si impone 4-3 in casa sul Cus Cosenza per la diciottesima giornata.

PRIMO TEMPO – La squadra di Pannullo è in fiducia dopo la vittoria di giovedì nel recupero contro la Woman Napoli. Le padrone di casa cominciano forte con Lisanti e D’Angelo subito pericolose. A 6’ però le gialloverdi passano con Trimarchi che batte Ianniello. Passano pochi minuti e la Salernitana pareggia con Attanasio, servita da Di Martino al termine di un’azione ben orchestrata. Poco dopo Lisanti sfiora il sorpasso. A 14’ si rende pericolosa anche Attanasio con una bella puntata di destro in corsa che termina di pochissimo a lato. Un minuto dopo però D’Angelo firma il sorpasso, dopo che Di Martino aveva fallito una bella occasione a tu per tu col portiere calabrese. Reazione cosentina con Merante che calcia di poco a lato col sinistro. Ianniello poi si supera su Macri e ancora Merante. Granatine avanti al riposo.

SECONDO TEMPO –
Comincia la ripresa e il Cus fallisce un rigore con Fragola. A 3’ però Lisanti firma il tris battendo Aprile. A 5’ Di Martino supera il portiere ospite con un bel pallonetto, provvidenziale il salvataggio sulla linea di Arcuri. Le ospiti ci provano con Trimarchi da fuori, palla out non di molto, ma arrivano ad accorciare con una bella rete di tacco di Macri sugli sviluppi di corner. Di Martino però, con un bel destro incrociato da fuori, ristabilisce subito i due gol di distacco. Le calabresi non mollano: bel servizio di Macri per Arcuri che da due passi fredda Ianniello. Lisanti si fa murare il 5-3 da Aprile. Nel finale Di Martino fallisce il colpo del ko. A due secondi dalla fine Ianniello compie una super parata su colpo di testa di Merante. La Salernitana sale a quota 12 e respira in classifica, seconda vittoria di fila.


Ufficio Stampa Salernitana