Obiettivo riscatto: è questo il pensiero comune in casa PMB Roma. Dopo la sconfitta contro la Virtus Ciampino, la compagine di mister Fazio vuole tornare a sorridere già da domani contro la Best. In attesa del match, noi di Ladyfutsal abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Eleonora Amato.

Allora Eleonora, venite da una sconfitta pesante contro una corazzata come il Ciampino. Come ci si rialza psicologicamente?

“Sì, abbiamo giocato contro una squadra che lotta per vincere il campionato, noi abbiamo obiettivi diversi anche se questo non significa non lottare, anzi. Nel primo tempo abbiamo fatto una buona partita, siamo andate sotto di due gol solo su errori individuali. Nella ripresa invece abbiamo pian piano perso lucidità mentale, siamo andate in tilt. Ci si risolleva come abbiamo fatto in settimana, lavorando duramente in ogni allenamento”.

Come procede il tuo percorso alla PMB?

“Bene. Sono arrivata dopo, ho mancato le prime due settimane di preparazione e mi è dispiaciuto molto, sia per un discorso fisico sia per l’amalgama con le compagne: siamo una realtà nuova dove ognuna proviene da un ambiente differente. Giochiamo in A2 ed è importante conoscere e integrarsi con tutte, e per farlo ci vuole un po’ di tempo. Ma il mio percorso sta procedendo bene, sto capendo sempre meglio quello che chiede il mister e conoscendo le mie compagne sia in campo che fuori. Sono contenta di essere qui, mi sto trovando bene: siamo un bel gruppo e spero che proprio questo faccia da leva nelle nostre partite, anche nei momenti di difficoltà, per unirci sempre più. Deve essere la nostra forza”.

Cosa ti auguri di raggiungere con questa maglia?

“Vorrei imparare allenamento dopo allenamento, anche grazie agli insegnamenti di mister Fazio che ritengo un tecnico molto preparato e attento a tutti i dettagli, e al preparatore Dario. Vorrei cercare di assorbire tutto in modo da crescere, prendere qualcosa da ogni mia compagna, che sia un dribbling, un tiro, una qualità particolare… Mi auguro poi ovviamente di raggiungere gli obiettivi prefissati dalla società, lavorando sodo e poi chissà, se verrà altro ben venga. L’obiettivo è giocare partita dopo partita lottando fino all’ultimo. Non si molla… Daje PMB!”.

Valentina Pochesci