Il Futsal Breganze vola in Sardegna. La squadra di mister Zanetti sarà impegnata sabato pomeriggio contro il Sinnai per l’accesso in semifinale. L’andata si era chiusa sul punteggio di 3-2 per le vicentine al PalaSarcedo.

LE ULTIME – Ambiente caldo dunque quello che attende le beriche, che però non vogliono chiudere in questo fine settimana la propria appassionante annata. Anzi, la volontà è proprio quella di dare seguito ad un percorso in crescendo iniziato nel cuore dell’estate e che ora presenta proprio il suo aspetto migliore, quello più bello dove ci si gioca qualcosa di davvero storico. Lavoro intenso questa settimana per le biancorosse, accompagnate nel proprio percorso di avvicinamento alla gara di Sinnai da tutta la società, strettasi intorno alle proprie ragazze nella gara di fatto più importante e prestigiosa del giovane club veneto. Attenzione ai minimi dettagli è stata prestata da tutta la truppa, con allenamenti specifici ed un lavoro di rifinitura proprio a ridosso della partenza per la Sardegna di venerdì sera.

ZANETTI – Come sempre a dare l’ultima parola prima dell’ingresso in campo ci ha pensato anche stavolta mister Zanetti, che non nasconde una certa emozione per la gara ormai alle porte: “Il Breganze non ha mai giocato un quarto di finale scudetto e questo ci da una grande emozione, che dovremo essere bravi a trasformare in energia positiva, da convertire in una prestazione sportiva di altissimo livello. E’ chiaro che giochiamo per entrare in semifinale, traguardo inimmaginabile solo un anno fa, ma a questo punto dobbiamo provarci”. Il tecnico di Marostica indica la via alle proprie ragazze: “La gara d’andata ha lasciato il discorso qualificazione completamente aperto, dunque ci giochiamo tutto a Sinnai. Occorrerà la classica partita tutto cuore e sacrificio, umili come sempre ma decisi ad attaccare perché solo così potremmo avere ragione di una squadra compatta e competitiva qual è quella sarda”.
Ufficio Stampa Futsal Breganze