È stata un Epifania decisamente amara per il Pelletterie. Il team guidato da Pippo Quattrini, nel recupero della seconda giornata di regular season, è caduto 10-3 contro l’ostico Real Statte. “La partita è stata molto difficile da digerire”, questa la premessa dell’ex ionica Maria Pia Gomez, autrice della terza marcatura rosanero. “Non ci aspettavamo una sconfitta del genere ed è difficile trovare qualcosa di positivo nella prestazione di mercoledì”, ammette la numero 77.

LAZIO – Per l’argentina, tuttavia, è inutile piangere sul proverbiale latte versato: “Dobbiamo voltare pagina e pensare alla prossima gara”. L’equipe di Scandicci, infatti, è già pronto a tornare in campo. Domenica 10 gennaio, il Pelletterie se la vedrà, sul parquet tinto di nero del PalaGems, contro la Lazio. “Sarà un match difficile per noi”, il monito dell’esperta classe ’84, che, in ogni caso, mantiene alte le aspettative in vista dell’imminente sfida: “Mi aspetto una reazione d’orgoglio e di carattere da parte nostra – asserisce -. Sono sicura che nell’incontro successivo si vedrà questo”.

LA STAGIONE – Il morale in casa Pelletterie, nonostante gli otto kappaò subìti in altrettante partite disputate, non è affatto sotto i tacchi. “Il girone di ritorno, a mio avviso, sarà diverso da quello d’andata”, ne è fermamente convinta Pia Gomez, rassicurata dai progressi ottenuti finora dal roster dopo l’avvento di Quattrini sulla panchina toscana: “Abbiamo iniziato un percorso e con lavoro e costanza cercheremo di raggiungere l’obiettivo – chiosa -. Dobbiamo affrontare ogni gara con la giusta concentrazione e determinazione, cercando di commettere meno errori. Sono sicura che ce la faremo”. E con questa convinzione, evitare di giocarsi la salvezza nel playout non è per nulla una chimera. Tutt’altro.

Alessandro Cappellacci