Petralia Eleonora passa dal calcio al futsal per vestire la maglia delle citizens nella Seria A Élite 2016/17: «Il Cdf è una società molto organizzata, grazie per aver creduto in me»

Dal rettangolo verde del calcio a 11 al PalaBadiali c’è un falco sul petto nel futuro di Eleonora Petralia, nuovo acquisto in casa Città di Falconara. Ferrarese di 27 anni, la Petralia approda al calcio a 5 pronta a unirsi alle citizens di mister Francesco Battistini. E magari, è l’auspicio della società di via dello Stadio, con gli stessi risultati eccellenti delle sue nuove compagne Sofia Luciani e Giulia Domenichetti. Giocatrice duttile, nella carriera da calciatrice (con Dinamo Ravenna in A2, Riviera di Romagna con la quale ha conquistato la seria A nel 2011/2012 e, lo scorso anno, nel San Zaccaria) ha giocato prevalentemente come laterale o centrale di centrocampo. «Dopo tanti anni trascorsi in un campo da calcio – le sue prima parole in biancazzurro – ho deciso di passare al futsal perché credo, sento e voglio togliermi tantissime

Petralia Eleonora dal caclio al futsal
Petralia Eleonora dal caclio al futsal

soddisfazioni, mettermi in gioco e vivere questa stagione come una vera e propria sfida. Ho vissuto momenti molto belli con il calcio ma credo anche, ora come ora, di provare un certo senso di delusione. Purtroppo non vedo molta crescita in questo movimento e ciò che più mi delude sono le continue parole non accompagnate da fatti concreti. Il Cdf è una società molto organizzata e li ringrazio per aver creduto in me. Ciò che mi ha spinto al cambiamento non è tanto la delusione ma la curiosità di conoscere questo nuovo mondo e la conferma di quanto sia cresciuto e stia crescendo il futsal femminile in Italia. Vivo questa scelta con molto entusiasmo. So che non sarà facile adattarsi e che dovrò imparare tanto, ma tutto ciò fa parte di quella sfida che non vedo l’ora di iniziare ad affrontare insieme alla mie compagne. Ai tifosi prometto di affrontare ogni singolo allenamento con entusiasmo e tanta energia perché credo che poi, i risultati, possano arrivare naturalmente».

 
Davvero interessante il mercato delle falchette, che già ha registrato gli arrivi delle portoghesi Sara Correia e Ana Alves, del portiere Giusy Ceravolo e delle nazionali Aida Xhaxho, Benedetta De Angelis oltre all’aggregazione in prima squadra delle under Chiara Brutti, Diana Fakaros e Martina Centola, in vista della Seria A Élite 2016/2017. «Abbiamo allestito una squadra che ci soddisfa molto – commenta il presidente Marco Bramucci – Non solo dal punto di vista tecnico, ma anche dal punto di vista caratteriale. Queste ragazze fremono dalla voglia di iniziare e sono più che mai motivate nel cimentarsi in un campionato che si preannuncia il più spettacolare di sempre per via dei tanti innesti di grande qualità effettuati da un po’ tutti i club. Il nostro mercato è finito? Ora la nostra attenzione si sposta sulla formazione maschile e sulla costruzione del settore giovanile. A livello di roster nella squadra d’Élite ci potrebbero mancare sulla carta un paio di pedine. Ma le cercheremo senza nessuna fretta. Abbiamo diversi contatti avviati, ma aspettiamo come nel nostro stile le risposte di questa ragazze. Se queste risposte dovessero negative, nessun problema. Avanti senza paura». Intanto la società ha lanciato la campagna #ilfuturoiniziaoggi per ampliare il proprio settore giovanile, sia femminile che maschile, alle categorie “primi calci” e “ragazzi” per i nati a partire dal 2005. Giovanili che, lo scorso anno, hanno dato grandi soddisfazioni con la juniores femminile vicecampione d’Italia e ben tre ragazze (Chiara Brutti, Marta Severini e Arianna Costantini) convocate in Nazionale Under 17.

 

Marco Catalani

Addetto stampa Città di Falconara