Tanto Pescara nel secondo tempo, ma non basta per recuperare il 3-0 all’intervallo. Finisce 4-1 per la Lazio a Fiano Romano nella prima della semifinale playoff.

PRIMO TEMPO – Due pali per le padrone di casa ma occasioni anche per il Pescara, soprattutto grazie al buon impatto di Belli. Partita tattica e fisica che si sblocca all’8′ con un’invenzione di Grieco sulla sinistra e tocco involontario nella propria rete di una biancazzurra, poi le risposte di Boutimah e Xhaxho parate da Mascia. Seguono altri 5′ di equilibrio interrotti da Neka, che – appena entrata – mette dentro su punizione, così Morgado inserisce Ortega come portiere di movimento, ma colpisce ancora la Lazio con Siclari su pallonetto. Prima dell’intervallo, doppio giallo a Bruninha che salterà il prossimo incontro.

SECONDO TEMPO – Ripresa con Xhaxho in power play e col Pescara che attacca a testa bassa: la serie di occasioni inizia con la traversa di Borges, poi tocca a Coppari, Rozo, Belli e Ortega di testa da pochi passi, ma Mascia è insuperabile e si oppone in tutti i modi. Il gol arriva solo su calcio di rigore con Belli, ma poi Mascia cala di nuovo la saracinesca su Rozo e Borges e per il Pescara non c’è più tempo. Prima alla Lazio, ora serve obbligatoriamente una vittoria in casa. E il Pescara ha tutte le carte in regola per riuscirci.

LAZIO-FUTSAL FEMMINILE PESCARA 4-1 (3-0 p.t.)
LAZIO:
Mascia, Barca, Beita, Marchese, Grieco, Siclari, Bruninha, Neka, Pinheiro, D’Angelo, Di Marco, Umbro. All. Chilelli
FUTSAL FEMMINILE PESCARA: Sestari, Belli, Ortega, Guidotti, Boutimah, Soldevilla, Coppari, Manieri, Borges, Xhaxho, Rozo, Esposito. All. Morgado
MARCATRICI: p.t. 8’40” p.t. aut. Belli (L), 15’30” Neka (L), 17’35” Siclari (L), s.t. 15’25” rig. Belli (P), 19’43” Beita (L)
AMMONITE: Beita (L), Xhaxho (P), Bruninha (L), Ortega (P), D’Angelo (L)
ARBITRI: Simone Zanfino (Agropoli), Vincenzo Cannistrà (Catanzaro), Alex Iannuzzi (Roma 1) CRONO: Massimo Tariciotti (Ciampino)

Ufficio Stampa Pescara