Troppo brutto per essere vero in un primo tempo che si rivela fatale per il Pescara. Derby al Tiki Taka Planet, nonostante una reazione tardiva che può solo contenere i danni al PalaRigopiano. Ko per 4-6 e domenica da resettare: squadra in silenzio stampa per prepararsi al meglio alla trasferta di Verona contro l’Audace.

LA GARA – Ancora assenti Manieri e Sestari. Morgado schiera Esposito, Ortega, Amparo, D’Incecco e Coppari, ma la partenza è choc con doppio Vanin che scappa nel primo minuto di gioco, poi le reti di Bertè (anche un palo per lei) e ancora Vanin a cavallo del 10° e la cinquina di Cialfi. Nulla da fare per le conclusioni di D’Incecco e Amparo, mentre Ortega riesce a riaprirla prima dell’intervallo. Ci si augura che la pausa possa schiarire le idee alle biancazzurre e in parte è così, ma la rete di Rozo nei minuti iniziali della ripresa non basta. Morgado ci prova allora col portiere di movimento, ma Duda ne approfitta per segnare e la reazione di orgoglio da parte di Amparo e Boutimah viene fermata dal suono della sirena.

FUTSAL PESCARA FEMMINILE-TIKITAKA FRANCAVILLA 4-6 (1-5 p.t.)
FUTSAL PESCARA FEMMINILE:
Esposito, Coppari, D’Incecco, Amparo, Ortega, Soldevilla, Belli, Guidotti, Xhaxho, Boutimah, Rozo. All. Morgado
TIKITAKA FRANCAVILLA: Duda, Vanin, Bertè, Bettioli, Verzulli, Pastorini, Gerardi, Cialfi, Nobilio, Papponetti, Sgravo, Merlenghi. All. Schurtz
MARCATRICI: 0’05” p.t. Vanin (F), 0’48” Vanin (F), 10’28” Bertè (F), 11’48” Vanin (F), 16’47” Cialfi (F), 18’51” Ortega (P), 8′ s.t. Rozo (P), 16′ Duda (F), 19′ Amparo (P), 19’30” Boutimah (P)
AMMONITE: Belli (P)
ARBITRI: Lorenzo Di Guilmi (Vasto), Vincenzo Cannistrà (Catanzaro) CRONO: Lorenzo Metrangolo (Pescara)

Ufficio Stampa Pescara