Il Pescara blocca la capolista imbattuta da quasi un anno in campionato, ma servono anche le super parate di Ana Sestari. Aggettivi finiti per il portierone biancazzurro. Che fosse forte era già ampiamente noto, ma che ogni domenica potesse essere ancora più forte della precedente, lascia ancora a bocca aperta, a volte anche la stessa Ana. “Sul pallonetto di Praticò sono riuscita a toccarlo con la punta delle dita ed è finito sulla traversa, sul legno di Pato c’è stato il tocco di Coppari, mentre l’intervento col piede sul tiro di Ferrara… – sorride – bè, su quello non so davvero come ho fatto”.

Stanchissima, ma felice, così come tutto il Pescara. “Parliamoci chiaro. Non è stata una partita che contasse più delle altre, ma vincere è sempre bello e ci permette di rimanere su in classifica visto che con due pareggi e senza aver mai perso, siamo ancora fuori dal podio. E poi – aggiunge – mi è piaciuta la prova di concretezza: dopo un primo tempo sottotono, siamo riusciti a prendere le misure della difesa. Ci vuole coraggio a fare il nostro gioco di pressione, devi sentirti le spalle protette. E avere coraggio è quello che ci ha chiesto mister Dudù nello spogliatoio. Poi, bravura/non bravura o fortuna/non fortuna, abbiamo fatto la nostra partita e abbiamo preso tre punti importanti”.

Quattro gare su sei senza prendere gol, la presenza quasi fissa nella Top Five della Divisione e anche un gol contro le campionesse d’Italia, il nono della sua carriera da quando è in Italia. “Cerco di migliorarmi ogni giorno, gli stimoli sono costanti e cerco di coglierli, perché sono una persona che non si accontenta mai”, risponde prima di concentrarsi sull’impegno di sabato contro la PSB Irpinia. La matricola campana è sicuramente in un buon momento, ma anche la squadra adriatica viene da una striscia positiva. “Siamo un po’ una macchina a diesel, ogni partita ci serve per carburare un po’ di più. Vogliamo continuare a fare bene, l’eventuale vittoria – chiude Sestari – sarà soltanto la conseguenza di un lavoro ben fatto”.


Ufficio Stampa Pescara