Giocatore del Futsal Pescara e ora anche mister del Futsal Pescara Femminile. L’arrivo della deroga permetterà a Dudù Morgado di ricoprire il doppio ruolo, prendendo in mano dalla quarta giornata di campionato il timone delle campionesse d’Italia.

MORGADO – “Era da un po’ che aspettavo l’ufficialità e finalmente eccola qui. Potrò partecipare e aiutare molto di più, con la collaborazione di Gonzalo Santangelo che rimarrà come vice-tecnico e preparatore atletico. La metodologia di lavoro rimarrà la stessa, perché la nostra identità è chiara e non dobbiamo perderla per nessun motivo”. Sia per lo Scudetto che le biancazzurre portano sul petto, che per gli imminenti impegni. “Vista la difficolta delle prossime sfide – vedi Futsal Women’s European Champions e Supercoppa in particolare – la prima qualità che dobbiamo avere è il carattere da grande squadra, affinando i nostri meccanismi offensivi e difensivi. Responsabilità? Se raggiungeremo determinati obiettivi, il merito sarà delle ragazze perché sono loro che scendono in campo”. E intanto è già tempo della “prima” da tecnico in Veneto contro il Padova. “Gioco da 20 anni in Italia, so bene quale sarà l’emozione che proverò e sono contento all’idea di essere lì. Il mio compito sarà quello di supportarle in determinati momenti, ma – chiude Morgado con un sorriso – il lavoro durò sarà tutto loro. Andando tutti dalla stessa parte, si potrà arrivare lontano”.

Ufficio Stampa Pescara