Torna alla vittoria il Team Scaletta e lo fa 3-2 al PalaMili in un derby emozionantissimo contro le neopromosse della Futsal Ragusa.

LA GARA – Una partita sporca e carica di tensione agonistica giocata da ambedue le formazioni, ferme all’unico successo della prima giornata e reduci entrambe da ben 3 sconfitte consecutive. Iblee, tra le migliori difese del campionato, che si sono portate addirittura sul doppio vantaggio con due tap-in vincenti di Spinello. Sotto di 0-2 le ragazze di coach Cernuto hanno mostrato quella cattiveria che fin qui era mancata, Pensabene, migliore in campo in assoluto, ha accorciato le distanze in chiusura di primo tempo e questo ha dato enorme fiducia alle padrone di casa. Nel secondo tempo il tap-in di Musumeci ha riportato tutti in equilibrio ma, a 30 secondi dalla fine, Martina De Gaetano ha concretizzato al meglio un contropiede facendo esplodere il palazzetto. Per lei si tratta della terza rete in campionato e le lacrime finali della stessa calcettista, hanno evidenziato come fosse una partita dal peso specifico fondamentale per il proseguo della stagione. Adesso ci sarà tempo per ricaricare le pile, con il campionato che osserverà una settimana di stop e tornerà domenica 27 novembre, con il Team Scaletta ospite del Città di Taranto.

PRIMO TEMPO – Partenza sprint delle ospiti, passano pochi minuti e risultato che si sblocca. Tentativo di Pensabene da calcio d’angolo, tiro molle intercettato dalla difesa del Ragusa, ripartenza veloce con Matranga, che mette in mezzo, prova a spazzare Segreto, ma Spinello è lesta a insaccare da due passi. Reazione Team Scaletta con Musumeci, destro che impegna Iacono in angolo. Ancora Team Scaletta con i tentativi prima di De Gaetano, e poi di Musumeci ma in entrambi i casi la mira è imprecisa. Inizia a salire di tono la prestazione di Pensabene, il suo destro impegna Iacono che è poi bravissima a volare sulla ribattuta di Musumeci. Nel momento migliore della formazione casalinga, arriva l’errore in disimpegno di Musumeci: azione fotocopia del Ragusa con Matranga, che apre il sinistro, respinge Arrigo, ma è pronta a ribattere in rete Spinello per la doppietta personale. Gara che farebbe presagire a una debacle per il Team Scaletta, ancora Matranga col sinistro e Arrigo stavolta si allunga a deviare in angolo. Episodio che riapre il match a sette minuti dalla fine, rimessa in gioco quasi all’altezza del centrocampo di De Gaetano, Pensabene mette in mezzo un pallone su cui non arriva Cusumano ma che sorprende Iacono per il goal che riapre il match.

SECONDO TEMPO – Prima emozione di marca ospite: Spinello ruba palla in uscita a Pensabene e calcia, respinge Arrigo sui piedi di Iwamura che non trova la porta. De Gaetano, recupera palla su Barbu probabilmente con un fallo, arbitri che lasciano correre, tiro della stessa numero 18 di casa respinto da Iacono ma sul secondo palo è appostata Musumeci che segna il 2-2 con la prima rete del suo campionato. Scaletta che si butta alla ricerca della vittoria, triangolazione De Gaetano-Pensabene con quest’ultima che entra in area ma conclude in maniera imprecisa con il sinistro. Gran botta di Musumeci che con un movimento da pivot di razza, da posizione defilata, sfiora la rete del 3-2 colpendo la traversa. C’è spazio anche in contropiede per lo Scaletta con le due squadre che hanno più voglia di vincere che paura di perdere, ci prova De Gaetano ma il suo esterno finisce largo. Lancio lungo di Arrigo, stop e tiro di Cusumano su cui è attenta, in due tempi, Iacono. Recupero palla di Marchetta, punta a servire De Gaetano, destro a botta sicura ma è monumentale il salvataggio di Ricupero. Contrasto Pensabene-Militello, arbitri che fanno correre anche in questo caso, e stavolta il contropiede Marchetta-De Gaetano trova quest’ultima freddissima a superare Iacono in uscita e siglare il 3-2 quando mancano soli 30 secondi allo scadere. Brivido finale del match con Militello che si gira su Pensabene in area ma, di sinistro, mette fuori di pochissimo.


Ufficio Stampa Team Scaletta