Il tanto cuore dimostrato contro le campionesse d’Italia della Salinis non è bastato al Pelletterie, che nonostante la sconfitta è uscito dal campo a testa alta. Ora sulla sua strada le ragazze di mister Zudetich troveranno un altro ostico avversario, il Kick Off. In attesa del match facciamo il punto con il portiere Erica Pucci.

Erica, una buona prova da parte vostra contro la Salinis.

“Abbiamo giocato bene, di squadra e abbiamo fatto del nostro meglio. Ovvio è stata una partita difensiva, ci sono stati degli errori ma quello credo sia normale: siamo una squadra neopromossa, abbiamo ancora molto da fare”.

Sei da tanto tempo al Pelletterie. Quant’è l’emozione di giocare in A con questa maglia?

“Questa è la quarta stagione giocata insieme: che dire, un’emozione unica. Con tante delle mie compagne siamo partite insieme dalla serie C e siamo arrivate in A, è veramente una soddisfazione”.

Cosa ti piace del tuo ruolo di portiere e come è nata la scelta di ricoprire questo ruolo?

“Mi piace tutto. Fare il portiere è un insieme di sensazioni indescrivibili. Solo chi gioca in questo ruolo può capire. La scelta non è stata difficile, con la palla fra i piedi non sono una cima e per di più correre mi piace poco!”.

Come procede il vostro lavoro, anche per quanto riguarda il tuo reparto?

“Bene. Stiamo lavorando tanto, cerchiamo di colmare tutti i possibili difetti. C’è ancora tanto da fare ma ce la metteremo tutta”.

Valentina Pochesci