Una buona fetta della stagione del Pelletterie passerà sull’isola sarda. Il team di Pippo Quattrini, fra domenica 21 marzo e martedì 23, affronterà il Cagliari, fresco di esonero del tecnico Enrico Cocco, in una doppia sfida ravvicinata: in palio, dapprima, ci saranno preziosi punti salvezza e, un paio di giorni più tardi, il pass per la Final Eight di Rimini.

CAGLIARI – “Entrambe le squadre, sicuramente, hanno degli obiettivi da raggiungere – premette Roberta Maione -. Non bisogna abbassare la guardia – sottolinea -, mi aspetto due belle partite”. La laterale, in particolare, ripone grandi aspettative sul turno preliminare: “La Coppa Italia, per me, è uno degli eventi più belli che un giocatore possa vivere – asserisce -. Sarà un obiettivo, sì; soprattutto il mio”. Il tutto, senza trascurare, ovviamente, il match della diciassettesima giornata. “Cercheremo di portarci a casa più punti possibili”, dichiara la classe ’88.

CLOU – La stagione, ormai, è entrata nella sua fase cruciale, in cui ogni partita sarà determinante per un obiettivo o per un altro. Disporre di giocatrici e allenatori di elevata esperienza, perciò, potrebbe incidere notevolmente da qui fino al termine dell’annata. “Penso sia uno dei tanti fattori che ci debbano essere”, sostiene l’ex Olimpus, che, infatti, mette in risalto proprio questa peculiarità del roster rosanero: “Siamo una squadra che punta sulla forza del gruppo – spiega -. Ogni singola persona ha un suo valore determinante ed è per questo che andiamo in difficoltà quando subiamo delle assenze”. La numero 3, infine, conclude con una dedica speciale: “Faccio un saluto al mio fratello gemello Alessio – chiosa -, che dopo tanto tempo, forse anni, ha ripreso a seguirmi con entusiasmo e stima. Questo mi rende tanto felice”. Domenica, dunque, ci sarà un tifoso in più per Maione e il Pelletterie. Che, di questi tempi, non è affatto poco.

Alessandro Cappellacci