Reduce dalla sconfitta casalinga per 2-3 contro il Real Grisignano, il Pelletterie cerca riscatto nella gara più sentita: domenica prossima infatti andrà in scena il derby con la Futsal Florentia. Una grande, grandissima chance per ridare entusiasmo e slancio all’ambiente rosanero. Ne abbiamo parlato con Deborah Iaquinandi.

Allora Deborah, contro il Grisignano è arrivata una sconfitta di misura. Come giudichi la vostra prestazione?

“Da parte nostra ho visto un’ottima prova, siamo state concentrate ed aggressive come ci ha chiesto il mister durante la settimana: sapevamo che avremmo affrontato una squadra che, come noi, sta lottando per raccogliere punti e muovere un po’ la classifica. Dovevamo dare il massimo per portare a casa il risultato ma purtroppo non è andata bene per noi, abbiamo avuto molte occasioni che non siamo riuscite a sfruttare e questa cosa poi alla fine la paghi”.

Ora c’è il derby: l’occasione giusta per vedere una reazione?

“Domenica prossima affrontiamo il Florentia e come tutti sanno i derby hanno sempre una storia a sé. E’ l’occasione giusta per reagire e dimostrare che siamo un’ottima squadra che, anche se è alla sua prima esperienza in questa categoria, non ha intenzione di arrendersi mai e lottare su ogni pallone”.

State facendo i conti con i risultati che mancano e un po’ di sfortuna. Come si tiene alta la concentrazione?

“Ultimamente siamo state un po’ sfortunate, abbiamo avuto infortuni importanti che ancora dobbiamo recuperare, altri che per fortuna abbiamo recuperato… Ma nonostante questo siamo sempre concentrate verso il nostro obiettivo, che è quello di fare più punti possibili per restare in questa categoria”.

Questo è il tuo terzo anno al Pelletterie. Cosa ami particolarmente di questo ambiente?

“Al Pelletterie si è sempre respirata aria di famiglia e unione, nonché sacrificio per uno sport che molte di noi non fanno a livello professionistico, ma dopo una giornata di lavoro. Siamo un gruppo unito con una società presente che non ci fa mancare nulla, e chi come me vede lo sport come un divertimento e una passione, non può chiedere di meglio”.

Valentina Pochesci 

(Foto @CF Pelletterie)