In casa Pelletterie è cominciato il lento countdown verso sabato 16 gennaio, giorno in cui verrà recuperato il match dell’ottava giornata col Cagliari. Il team di Scandicci si sta avvicinando all’importante sfida salvezza con la piena consapevolezza di aver, finalmente, imboccato il sentiero giusto. Domenica scorsa, infatti, le ragazze di Massimo Quattrini hanno sfiorato il colpaccio contro la Lazio: le rosanero sono rientrate negli spogliatoi del PalaLevante in vantaggio per 1-0, grazie alla rete di Roberta Maione, prima di incassare la doppietta di Alessia Grieco che ha deciso la contesa.

LAZIO – “È stata una partita in bilico fino in fondo, come testimonia il risultato”, premette il viceallenatore Giovanni Carboni. “Rappresenta comunque una risposta convincente, sia sotto il profilo del gioco che dell’intensità che abbiamo messo in campo”. Il Pelletterie, però, ha avuto parecchie difficoltà nel concretizzare le azioni create. “Purtroppo, la squadra è poco lucida sottoporta – la schietta analisi del tecnico -. Continua a sbagliare troppe occasioni e al minimo errore viene punita: domenica, a un minuto dalla fine, abbiamo sbagliato un gol senza il portiere che poteva portare al pareggio”. Ciò non toglie, tuttavia, l’ottima prova messa sul 40×20 dall’equipe toscana. “Visti i pronostici della vigilia, resta la soddisfazione di aver giocato alla pari contro una delle compagini protagoniste di questa Serie A – sottolinea -. Gare del genere, come i primi 18 minuti di Montesilvano, infondono maggiore sicurezza in quello che prepariamo durante la settimana”.

CAGLIARI – Il Pelletterie, perciò, dovrà cercare di capitalizzare questa rinnovata fiducia nello scontro diretto di sabato sera. “La partita col Cagliari è un crocevia fondamentale per il nostro futuro – dichiara Carboni -. Mi aspetto un match combattuto, con due squadre che cercheranno la vittoria per dare una svolta alla propria stagione”, questa la previsione del vice coach, che assicura di come il suo roster non lascerà nulla al caso: “La nostra settimana sarà, come sempre, caratterizzata da intensità e lavoro”. Con le giocatrici rosanero che sono già entrate in perfetta sintonia con “Pippo”. “La squadra ha assimilato il temperamento di mister Quattrini e sicuramente è lo spirito giusto per cercare di centrare la salvezza – asserisce -. Le ragazze si stanno preparando molto bene e, ribadisco, con molta intensità: con lo spirito di sacrificio e il carattere mostrato con la Lazio, possiamo fare i punti necessari”.

L’AMBIENTE – Carboni, che è approdato a Scandicci a stagione in corso, si è inserito alla perfezione nel suo nuovo club: “Il CF Pelletterie è una vera e propria famiglia – afferma -. Conoscevo già alcune giocatrici con cui ho partecipato al Torneo delle Regione e qui ho trovato un ambiente molto positivo, nonostante la situazione in classifica”. Il bellissimo rapporto instaurato dal viceallenatore col trainer romano, poi, ha facilitato il tutto. “Con mister Quattrini mi lega un’amicizia nata da compagni di squadra e proseguita al di fuori del campo – chiosa -. Non ho avuto dubbi quando mi è stato proposto di lavorare con lui, una persona che ha fatto la storia di questo nostro amato sport. Come dico a quei pochi che non lo conoscono, ‘Pippo’ è una persona con un cuore enorme”. L’ambiente ideale, dunque, per innamorarsi del futsal. Come non mai.

Alessandro Cappellacci