La rubrica settimanale del Calcio Padova Femminile, al giro di boa, evidenzia il lavoro di Alessandra Onofri, preparatrice dei portieri biancoscudati. Tra un girone di andata in cui la società ha guadagnato un solo punto in classifica e un girone di ritorno tutto da vivere, Alessandra, ai microfoni biancoscudati ha espresso il suo punto di vista.

ONOFRI –
“La serie A è una categoria che tutte le domeniche ti presenta il conto dell’esperienza sul campo: sicuramente è la cosa che ci è mancata di più. La capacità di restare con testa e gambe nel 40×20 in ogni secondo della partita è senza dubbio la peculiarità di questa bellissima categoria. A volte ci siamo riuscite, altre volte no. Per uscirne c’è solo un modo: la consapevolezza dei propri mezzi, la tenacia di chi ci prova ogni domenica un po’ di più e la passione di chi ama il suo sport prima ancora del risultato. Nel girone di ritorno dovrà essere proprio l’esperienza che abbiamo fatto in queste 11 partite, la chiave della porta per la salvezza, a partire dallo Statte, squadra dalle ottime individualità, ma ce la metteremo tutta, ho grande fiducia in tutte le nostre ragazze. D’altronde ogni singolo successo passa attraverso più sconfitte. Alle ragazze dico di divertirsi e godersi questa bellissima categoria, di portare a casa ogni allenamento e ogni partita come la più bella delle esperienze, anche e soprattutto quando tutto è difficile, perché questo è il bello della serie A”.

Ufficio Stampa Padova