Evitare gli errori commessi a Lamezia e portare a casa tre punti preziosi. Questo l’obiettivo dell’Olimpus in vista del match di domenica contro il Bisceglie.

Nel girone di andata, la compagine blues uscì sconfitta dal confronto in Puglia. Ma adesso, come dice Alessia Esposito, l’Olimpus è tutta un’altra squadra…

A Lamezia siete riuscite a raddrizzare la partita. Cosa è cambiato tra il primo e il secondo tempo?

“Nonostante i gol presi siano stati su due palle inattive, sicuramente nel primo tempo in fase difensiva abbiamo concesso troppo rispetto alle ultime partite. Nel secondo siamo uscite meglio, sia a livello di testa che di gioco, migliorando la gestione del possesso e rischiando poco o nulla in fase difensiva. C’è rammarico perché nei minuti finali avremmo dovuto sfruttare meglio la superiorità numerica, nel complesso il pareggio ci va stretto”

Arriva il Bisceglie, cosa ricordi del match di andata?

“A prescindere dal momento delicato e dalle assenze, all’andata è stata una partita deludente. Non siamo la squadra vista in quell’occasione, abbiamo acquisito consapevolezza e mi aspetto senza dubbio un’altra partita”

Sarà una gara da approcciare in maniera diversa rispetto a quanto fatto. Su cosa state lavorando per affrontarla al meglio?

“Stiamo lavorando sul possesso palla e sulla gestione dei singoli momenti della partita, correggendo quello che non va. Al momento ci manca lucidità e convinzione, specialmente sotto porta, dove dobbiamo migliorare”.