Manca il guizzo finale, dovuto alla mancanza di attenzione e a qualche ingenuità di troppo. L’Italcave Real Statte non riesce a superare il Falconara nonostante per 3 volte sia anche andata in vantaggio: cade per 5-4 nella prima al Curtivecchi. Seconda gara stagionale per le ioniche, quarta vittoria consecutiva per le marchigiane. Rossoblù che partono con Margarito, Soldevilla, Violi, Boutimah, Renatinha. Rispondono le ospiti con Dibiase, Taty, Marta, Pereira, Dal’Maz.

PRIMO TEMPO – Partenza migliore dell’Italcave. Risposta corposa del Falconara con Pereira che attorno al sesto mette di poco a lato dal limite dell’area. Risposta con Violi, a tu per tu con Dibiase, che si lascia ipnotizzare dall’estremo ospite. Controrisposta del Falconara con Marta che al centro dell’area non trova, al volo, il goal del vantaggio. Dal primo timeout rientra però meglio lo Statte. Violi, a lato, e Renata: tiro forte e centrale, non trovano fortuna. Al diciassettesimo Boutimah supera Dibiase, si decentra, ma il suo diagonale finisce sul palo. Passa un minuto, stesso punto del tiro precedente, ma questa volta è Soldevilla a provarci, pallone che fa la barba al palo. Timeout del Falconara e, al rientro, Rafa Pato, defilata sulla destra, tira forte la sfera sotto la traversa. Sul vantaggio ospite si chiude il primo tempo.

SECONDO TEMPO – Ripresa e le ioniche dapprima chiudono i varchi alle marchigiane, poi trovano la giusta accelerazione. Al primo con Renata, palla dentro per Boutimah che tira sotto le gambe di Dibiase in uscita. Poi, al terzo, Renata per Violi sulla sinistra, palla forte e tesa per Boutimah e sorpasso Italcave. Le rossoblù provano a stringere i tempi per il doppio vantaggio ma all’ottavo giunge il pari del Falconara. Punizione da prima del tiro libero, Rafa Pato in area prima vede il tiro respinto da Margarito; sulla ribattuta pallone ancora per la marchigiana che realizza il 2-2 sotto la traversa. La gara nasconde ancora sorprese. Su un fallo subito dallo Statte, Pereira protesta e subisce il secondo giallo, espulsione e Italcave che sfrutta la superiorità numerica con Soldevilla, brava centralmente a tirare forte al decimo e trovare il 3-2. L’Italcave, però, sulle palle inattive lascia un po’ di lucidità. Accade al minuto 12: calcio d’angolo, palla a Ferrara che si gira e riesce a mettere nel sette alla sinistra di Margarito. Passano 45 secondi, a destra Renata, doppio passo, entra in area e mette nuovamente sotto le gambe di Dibiase. Al 15′ fallo laterale per il Falconara, palla a Rafa Pato, sfera nell’angolo basso a sinistra di Margarito. All’ultimo minuto il definitivo vantaggio del Falconara: Marta si gira sulla sinistra, supera Russo e in diagonale beffa Margarito per il 5-4 finale.

MARZELLA – Questo il pensiero di Tony Marzella, allenatore dell’Italcave Real Statte, a fine gara: “Sicuramente le ragazze hanno dato tutto contro una squadra che, a detta di tutti, si è rafforzata tantissimo nel mercato. Dispiace di aver affrontato la sfida con solo una rosa rimaneggiata nei cambi. Sicuramente meritavamo qualcosa in più visto quanto fatto vedere in campo e viste le azioni create. Resta il rammarico di qualche ingenuità di troppo sulle palle da fermo, causa non adattamento alla continuità dovuta al doppio turno di stop, che ci hanno condannato. Peccato, è vero. Ma ripartiamo consapevoli che tornavamo in campo dopo 3 settimane e abbiamo dimostrato, a noi stessi in primis, che abbiamo fatto dei passi avanti importanti. Ora che avremo tutte le ragazze appieno, sicuramente potremo ancor di più alzare il livello. Bravo il Falconara, va detto, a crederci fino in fondo e sfruttare, ripeto, le nostre ingenuità su palla da fermo. Andiamo però avanti con tanto entusiasmo nonostante il periodo non facile, causa Covid-19, che non ci permette di dire con certezza, come accade per tutte le squadre, che la prossima gara si potrà giocare”.

ITALCAVE REAL STATTE-CITTÀ DI FALCONARA 4-5 (0-1 p.t.)
ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Soldevilla, Violi, Boutimah, Renatinha, Russo, Protopapa, Discaro, Demarchi, Girardi, Linzalone. All. Marzella
CITTÀ DI FALCONARA: Dibiase, Taty, Marta, Pereira, Dal’Maz, Rubal, Luciani, Nona, Sabbatini, Ferrara, Pesaresi, Marcelli. All. Neri
MARCATRICI: 19’01” p.t. Dal’maz (F), 1’28” s.t. Boutimah (S), 3’22” Boutimah (S), 8’09” Dal’Maz (F), 10’08” Soldevilla (S), 12’44” Ferrara (F), 13’29” Renatinha (S), 15’32” Dal’Maz (F), 19’28” Marta (F)
AMMONITE: Pereira (F), Renatinha (S)
ESPULSE: al 9’29” s.t. Pereira (F, per somma di ammonizioni)
ARBITRI: Fabio Talaia (Policoro), Paolo Lapenta (Moliterno) CRONO: Antonio Carnazza (Taranto)

Francesco Friuli
Ufficio Stampa Italcave Real Statte
A. Caramia-A. M. Crescenzi
*foto: P. M.