Il sogno sta per diventare realtà. L’Arcadia Bisceglie è pronta a vendere cara la pelle in una Serie A Elite che si è conquistata sul campo a suon di vittorie nel Girone C della Serie A Femminile. La squadra si è rinforzata con gli arrivi delle straniere Benete e Diana Alves, che vanno ad aggiungersi a Begoña Campaña, e con l’acquisizione di alcune giovani nel giro della Nazionale Under 17. Ecco le dichiarazioni rilasciate in esclusiva da Nico Ventura ai microfoni di ladyfutsal.com.

MERCATO
“Ci siamo posti degli obiettivi compatibili con le nostre risorse economiche e con il nostro progetto, e tutto sommato li abbiamo raggiunti.
Anzitutto siamo riusciti a confermare praticamente tutte le protagoniste della scorsa stagione, ovvero quelle con un minutaggio più alto, e non è poco! …poi ci siamo lanciati nel mercato per cercare un paio di elementi che potessero risultare un valore aggiunto, in vista di un campionato in cui affronteremo le giocatrici più forti d’Italia e molte tra le più forti del mondo. Sono arrivate Diana Alves, un difensore esperto (centrale o esterno) in condizioni di dare un contributo anche in zona gol, e la giovanissima Marina Benete, una attaccante che potrebbe essere tra le sorprese di questa stagione visto che, nonostante la sua giovane età, dagli addetti ai lavori è indicata come uno dei talenti emergenti del futsal iberico; con loro l’arrivo di Martino ci consente di avere più tranquillità in un ruolo delicato come quello del portiere.
Abbiamo poi perseguito l’obiettivo di un ringiovanimento della rosa, tanto utile quanto inevitabile, portando in Arcadia le due “azzurrine” Scommegna ed Altamura (ambedue anno 2000) e, presto sarà ufficiale, un’altra ragazzina (diciannovenne) di sicuro avvenire. Insomma abbiamo confermato ragazze con una età media di 31 anni e ne abbiamo prese con una età media di 21… e di questo siamo particolarmente orgogliosi.”

CALENDARIO
“Il girone sud, almeno sulla carta, sembra viaggiare a due velocità, con Montesilvano, Lazio, Statte e Olimpus che sembrano ipotecare il passaggio al gold già in partenza; io sono certo che non sarà così semplice per loro e che, per esempio, Napoli e Fasano, potranno rendere loro la vita particolarmente dura. Sulla base di queste considerazioni, non è un calendario particolarmente agevole, in quanto speravo di beccare subito qualche big e magari sorprenderla non al top della condizione, pazienza!
Ci sono anche delle altre novità: ci si dovrà abituare all’idea di giocarsi tutto il girone di andata in un mese e mezzo (8 gare in 6 settimane) ed al fatto che ci siano appuntamenti anche infrasettimanali.
Ma, alla fine, dobbiamo incontrarle tutte …e va bene così!”

LATO TECNICO – OBIETTIVI
“Qualcuno ci ha indicati come la Cenerentola della Elite… io credo che molto passerà attraverso gli stimoli che questo campionato incredibile riuscirà a dare a gente di qualità ed esperienza (come quella che costituisce l’asse portante della squadra) ed all’apporto che le babies riusciranno a dare in termini di entusiasmo e freschezza atletica. Obiettivamente sembra complicato pensare di essere a gennaio tra le cinque che giocheranno il gold, ma quando una impresa non è impossibile merita di essere cercata, con tutte le nostre forze! Se non riusciremo, ci tufferemo nel girone silver, pronti a dare battaglia a tutti, pur di mantenere una categoria che ci siamo guadagnati sul campo!
Obiettivo salvezza, quindi, ma proveremo a superare noi stessi, oltre che le previsioni degli addetti ai lavori, dando la parola al campo, lavorando con umiltà e giocando con coraggio!”.