Seconda gara in serie A e seconda vittoria per il Capena di mister Chiesa, che continua a incamerare punti pesanti e vola a quota sei. Scontro diretto con il CF Pelletterie che battaglia per non retrocedere come le biancorosse, in questa chiave i tre punti diventano ancora più importanti.

PRIMO TEMPO – L’avvio del match è duro e vero tanto è che il Pelletterie sembra essere più in palla e interpretare meglio la gara. Brandolini, Presto e Duco si fanno sentire sia in un paio di chiusure in scivolata sia ringhiando su Neka e socie. Dopo poco arriva la prima occasione per le Leprotte ed è Neka ad avere la palla buona sul destro. Il Capena si sveglia e prende sicurezza, il Pelletterie invece arretra stando più coperto. Castagnaro sventa il contropiede delle toscane con una uscita in grande stile. Il Capena cresce e si vede: un paio di occasione sono il preludio al gol del vantaggio. Neka concretizza un’azione corale sotto porta con un pallonetto dolcissimo e fa centro. Vantaggio meritato, ma che non abbatte assolutamente le toscane. Si va a riposo sull’1-0.

SECONDO TEMPO – Ripresa ancora più divertente e lottata. Dopo due minuti Brandolini fa un euro gol con un gran tiro che brucia Castagnaro. È il meritato pareggio che potrebbe mettere la gara ancora più in bilico rispetto al primo tempo invece sulla partita si abbatte il ciclone Neka. Dopo neanche trenta secondi il capitano si inventa da sola una giocata delle sue e con un gran tiro fa il due a uno. Neanche due giri di lancette e dopo l’espulsione di Duco, sempre Neka concretizza il giro palla delle Leprotte che vanno sul 3-1. Momento di euforia per le biancorosse, Neka continua a seminare avversarie e panico in mezzo al campo con giocate sopraffine e per poco non sfiora il poker di giornata. All’8 sarà un autogol di Will su tiro di Teggi a rimettere in gioco il risultato. Le toscane provano la carta del portiere di movimento, ma non va e prima Bea Martin poi Will sfiorano il quarto gol. Finisce così con le Leprotte trascinate dal proprio capitano a una vittoria fondamentale che lancia le biancorosse addirittura al secondo posto con due gare in meno.

Luca Pellegrini
Ufficio Stampa Città di Capena
*foto: Luca Pagliaricci