La Femminile Molfetta cade al PalaPaternesi di Foligno, con le padrone di casa che si impongono 3-2 in rimonta.

PRIMO TEMPO – Mister Iessi è senza Ion e De Marco, ma ritrova Amanda dopo 11 mesi di assenza per infortunio. L’avvio di gara è equilibrato, Proietti salva su Belam e Bruninha, dall’altra parte Oselame è attenta in un paio di circostanze. L’equilibrio dura fino a due minuti dalla fine del primo tempo, quando Bruninha porta in vantaggio le biancorosse con un tiro potente. Subito dopo è Foti ad avere l’occasione per il raddoppio, ma al riposo si va sullo 0-1.

SECONDO TEMPO – La ripresa segue il copione del primo tempo, Vanessa colpisce una traversa clamorosa e poco dopo è una super Proietti a dirle di no. Il raddoppio della Femminile Molfetta arriva all’ottavo: fuga di Belam in banda, imbucata per Ginosa e deviazione che supera il portiere umbro. Dopo meno di un minuto però l’Atletico Foligno accorcia le distanze con Harakawa, poi è Bisognin a pareggiare i conti. Le biancorosse si riversano in avanti ma trovano una super Proietti a chiudere ogni varco. Almeno di due minuti dalla sirena finale Narcisi si invola e, sfruttando l’assenza del portiere, sigla il 3-2 finale. Nel prossimo weekend la Femminile Molfetta renderà visita al Pelletterie per la gara d’andata del turno preliminare di Coppa Italia.

Ufficio Stampa Femminile Molfetta