Da un 6-0 all’altro. Da quello con cui il Cagliari si impone sul Fasano a quello con il quale il Montesilvano piega la Ternana, puntellando così la terza posizione. La formazione di Marzuoli è tecnicamente perfetta in campo, lo si capisce fin dalle battute iniziali. Bastano 65” alla compagine di casa per andare in vantaggio con Domenichetti.

Montesilvano che resta padrone del campo e al 13′ raddoppia con Nicoletti, favorita da un disimpegno di Schmidt. Primo tempo che si chiude sul 2-0 a favore del Montesilvano, con un palo per parte; al legno colpito da Guidotti al 12′ risponde quello centrato da Renatinha al 16′. La brasiliana è l’unica a provarci concretamente ma trova sempre sulla sua strada una “certa” Ana Carolina Sestari, quest’oggi impeccabile.

Nella ripresa la formazione di Marzuoli dilaga. Amparo, autentico baricentro della squadra, cambia posizione e passa da playmaker a perno del contropiede. Gli effetti sono devastanti. La giocatrice spagnola segna la rete del 3-0 su punizione al 6′ (con palla appoggiata da Guidotti, ndr). All’11’ va a segno D’Incecco (4-0). Un minuto dopo è ancora la spagnola del Montesilvano ad andare a rete al termine di un contropiede (5-0). Chiude la saga del gol Borges che al 15′ fa 6-0.