Novità tra i pali in casa Montesilvano. La società annuncia di aver acquisito le prestazioni sportive di Giusy Ceravolo, portiere 25enne di Cirò Marina con una lunga esperienza nei campionati nazionali.

Nella sua carriera, 4 anni in A con la maglia dello Sporting Locri, poi ancora massima categoria con Salinis e Falconara, prima del passaggio in A2 con la Royal Team Lamezia, squadra con la quale guadagna una nuova promozione. A seguito di questo nuovo successo, però, Ceravolo si ferma per seguire gli studi: un corso di fotografia che le impedisce di praticare con continuità il futsal, ma non spegne la passione per la disciplina. Quella di Giusy è infatti solo una pausa e al Montesilvano è facile dire sì.

“La chiamata biancazzurra è arrivata al momento giusto. Fermarsi ogni tanto fa bene, ma la voglia di giocare è sempre rimasta”. D’altronde il calcio a 5 le scorre nelle vene fin da piccola. “Il mio primo maestro rimarrà sempre papà Salvatore, anche lui portiere. Continuava a darmi consigli anche quando ho deciso di dare priorità agli studi. Agli inizi – ricorda Ceravolo – ho provato altri ruoli fuori dai pali, ma niente mi dà più di adrenalina o mi emoziona più di una parata”.

E da oggi la porta da difendere è quella delle campionesse di Coppa Italia e Supercoppa.
“Pressioni non ne ho, curiosità sì. Di sicuro col passare del tempo cresceranno le responsabilità, ma le vedo come uno stimolo a dare il massimo. Il gruppo è molto affiatato e giocatrici, mister e dirigenza mi hanno accolta nel migliore dei modi. Non vedo l’ora di ripartire e di lottare per qualcosa di importante, per cui ringrazio la società per la fiducia e Stefano Facchini che mi ha aiutata a creare quest’opportunità”.

Ufficio Stampa