Perugia costretto ai box. Nessun impegno ufficiale, nel prossimo weekend, per la formazione di Marco Abati, che non scenderà in campo per la partita contro il Firenze. La momentanea sospensione del campionato, prevista dal Comunicato Ufficiale n. 178, con tanto di rimodulazione del calendario, interrompe, di fatto, il magic moment biancorosso e una striscia di quattro vittorie consecutive.

“La salute sempre al primo posto”, la premessa di Riccardo Montanelli. Il numero uno non discute le scelte delle Divisione, ma mette in evidenza le problematiche legate al momento. “Lasciare spazio ai recuperi, modificando la normale calendarizzazione, complica tutto. In questo modo organizzare le prossime trasferte potrebbe diventare un terno al lotto”, la riflessione del presidente, che poi torna a concentrarsi sul problema sicurezza. “C’è la necessità di un monitoraggio sanitario costante, ma speriamo che non ricada completamente sulle società dal punto di vista economico”.

Tante difficoltà, ma anche tanta voglia di lottare, di non fermarsi, di alimentare una passione infinita. Senza trucchetti, senza comportamenti scorretti, senza ‘sfruttare’ la situazione a proprio vantaggio: “Il Perugia, come società, ha sempre cercato di andare avanti – rivendica con orgoglio Montanelli -. Pur con squalifiche e infortuni, non abbiamo mai cambiato idea, impegnandoci al massimo per proseguire la stagione. Non tutti hanno, però, seguito questa linea”. A buon intenditore poche parole.

Ufficio Stampa Perugia Futsal Femminile