La Femminile Molfetta si impone per 5-1 sul campo dell’Audace nell’ultima giornata del girone di andata.

LA GARA – L’avvio è tutto delle padrone di casa, con Oselame chiamata al doppio grande intervento dopo un minuto e mezzo. L’Audace sblocca la gara al 4’58” con Puttow, le biancorosse reagiscono con le chances di De Marco, Bruninha e Aguilar. Il pareggio arriva al 15’33” con Errico, passa meno di un minuto e un tiro di Errico termina sul palo e poi carambola sulla schiena di Gatti per l’1-2 con cui si va al riposo. La ripresa è ricca di occasioni da gol, Oselame è attenta in un paio di circostanze mentre le biancorosse sono troppo imprecise. A sei minuti dalla sirena, nel tentativo di recuperare la differenza reti sfavorevole nei confronti del GTM Montesilvano per la qualificazione diretta alla Final Eight, mister Iessi si gioca la carta Belam quinta di movimento e la numero 10 va subito a segno. La Femminile Molfetta ci crede, spreca tanto e a 1’14” dalla sirena Vanessa segna l’1-4. Nel minuto finale Aguilar sigla l’1-5 finale, con le biancorosse che portano a casa i tre punti. La Femminile Molfetta tornerà in campo nel 2024 con la trasferta sul campo del T&T Royal Lamezia. La qualificazione in Final Eight, invece, passerà dal confronto col Pelletterie.

Ufficio Stampa Femminile Molfetta