Per la Femminile Molfetta è tempo di analizzare la stagione appena conclusa e, soprattutto, di programmare quella che è alle porte. Il club biancorosso, guidato da mister Diego Iessi, si appresta a disputare il prossimo campionato di Serie A2.

IESSI – “La Femminile Molfetta riparte dalla sconfitta di Padova – esordisce l’allenatore -: brucia ancora. Non è passata e difficilmente succederà, se non con un grande campionato. Riparte da un gruppo staff che la sconfitta nella Final Eight e il periodo successivo ha unito ancor di più, assieme al gruppo squadra. “Questa società è nata con l’intento di dare a Molfetta e a me l’occasione di un riscatto dopo la fine ingloriosa del Five Molfetta – prosegue il tecnico -. Non finirò mai di ringraziare l’ex presidente Savi e sono davvero grato al presidente Magarelli per la fiducia che continua a darmi. Negli ultimi giorni ho letto di possibili fusioni che riguardavano questo club, ci tengo a smentirle categoricamente: la Femminile Molfetta ripartirà con le proprie forze, come ha sempre fatto, dalla prossima A2”. Il mirino dell’allenatore del club biancorosso si sposta inevitabilmente sulla stagione che sta per cominciare: “Resto perché devo completare un qualcosa che ci sfugge ormai da tre anni e che dobbiamo raggiungere, poi potrò anche pensare a smettere. In queste settimane sono arrivate alcune offerte, anche da club di categoria superiore, ma ho deciso di restare: lo devo allo staff, che è la mia seconda famiglia, e al gruppo squadra, composto da ragazze eccezionali che hanno sopperito ad assenze importanti e che ci hanno portati ai vertici del panorama femminile. Gli obiettivi sono semplicissimi, non lo abbiamo mai detto prima, ma partiamo per vincere senza se e senza ma. Ringrazio nuovamente la società, lo staff, tutte le ragazze, chi arriverà per darci una mano, e chi, invece, sceglierà altre strade e resterà sempre in una parte del mio cuore. Abbiamo finito poco più di una settimana fa, ma la voglia di prenderci ciò che ci spetta è tanta: non vedo l’ora di ripartire”, chiude Iessi.

Ufficio Stampa Femminile Molfetta