La Femminile Molfetta impatta nella terza giornata di campionato, pareggiando per 4-4 contro un coriaceo Taranto.

LA CRONACA – Mister Diego Iessi deve rinunciare a Castro e Gelsomino. Pronti-via e le padrone di casa passano in vantaggio con una deviazione fortuita di Ramos su tiro da fuori di Sommese. Il Taranto sembra più in palla e prima raddoppia con Sommese e poi trova il 3-0 con Diaz. Cordaro si supera su Mezzatesta e Ribeirete, ma nulla può a 45” sulla conclusione ravvicinata di Matijević. Al riposo si va sul 3-1. La partita cambia volto in avvio di ripresa, con Mezzatesta che sfrutta al meglio uno schema da corner accorciando le distanze. Le biancorosse ci credono e completano la rimonta al 7’51” ancora con Matijević. Il match resta vivace, con occasioni da una parte e dall’altra, ma all’undicesimo minuto ecco la svolta: doppio giallo per Ribeirete e ospiti in inferiorità numerica. Le biancorosse resistono al meglio nei due minuti in cinque contro quattro, ma a meno di tre minuti dalla sirena Calderon sfrutta al meglio una ripartenza per il 4-3. Neanche il tempo di ricominciare, con Lacirignola quinta di movimento, e la Femminile Molfetta pareggia: assist da banda di Mezzatesta e comodo appoggio in rete di Matijević. Nei due minuti finale accade di tutto: Cordaro è miracolosa su Matijević e Mezzatesta, dall’altra parte Liuzzo sale in cattedra fermando un due contro zero delle rossoblu. Alla sirena finale è 4-4. Nel prossimo turno le biancorosse ospiteranno al PalaPoli l’Altamura con l’imperativo di tornare al successo.

Ufficio Stampa Femminile Molfetta