C’è un Italia con, e una senza Renatinha. L’asso italo-brasiliano ha scelto l’azzurro, il tricolore a discapito di quel verdeoro patria dei migliori talenti del futsal femminile. Al suo esordio assoluto, Renata Adamatti ha cambiato il volto di una squadra da sempre sfortunata sotto porta, sterile, a cui mancava quella qualità intrinseca in grado di mandare a segno le azzurre con facilità. Almeno fino a oggi. Dopo questo Italia-Moldavia possiamo dire che la musica stia cambiando, sono bastati 7′ e 57” per capirlo: perché se il gol dell’1-0 di Belli è un tap-in nel classico stile italiano, il raddoppio della campionessa del Futsal Florentia (a oggi) è pura classe e alta scuola. Il portiere moldavo, Druta, viene affrontato in uno contro uno e saltato con un “semplice” dribbling di suola. Poi, a porta spalancata è facile per Renatinha arrotondare il risultato.

L’Italia, comunque, c’è. È in grande forma nonostante il periodo sportivo e climatico, che rende questa Futsal Week un impegno complicato dai fattori esterni. Perché in campo esiste solo una squadra, ed è quella del ct Francesca Salvatore. Le azzurre non avevano mai affrontato la Moldavia prima d’ora, dopo questi 13 gol viene da dire “per fortuna delle ragazze balcaniche”. Vittoria mai messa in discussione, con le moldave che hanno evidenziato tutti i propri limiti subendo per 40 minuti la costante offensiva delle italiane. Bello, in ogni caso, il gol della bandiera per le ragazze del ct Melcinov: un destro potente da fuori di Musteata che si insacca all’angolino. Un piccolo incidente di percorso per l’Italia, che riprenderà a dominare il gioco l’istante dopo aver raccolto il pallone finito in fondo al sacco.

La manovra azzurra, infatti, è fluida e incontenibile, e le uniche a non andare in gol sono praticamente solo le ragazze rimaste in tribuna. Dopo le già citate Belli e Adamatti, hanno colpito in sequenza Mansueto e Boutimah per il 4-0 che ha chiuso la prima frazione. Poi nella ripresa l’Italia ha dilagato altre tre volte con Renatinha (poker) per poi vedere allungato il divario dalle avversarie grazie alla doppietta di Coppari e alle reti di Grieco, Pomposelli, Belli (doppietta) e Boutimah (doppietta anche per lei) per il 13-1 finale. Semplicemente devastanti le azzurre dunque, che dopo questa vittoria agganciano la Polonia in testa al girone (quest’oggi le polacche hanno battuto 5-4 la Croazia) e lanciano un avvertimento per la gara di domani: questa Italia deve far paura a tutti, soprattutto adesso che c’è una Renatinha in più su cui contare. Di seguito, il tabellino della partita e il calendario della Futsal Week.

ITALIA-MOLDAVIA 13-1 (4-0 p.t.) 
ITALIA: Mascia, Borges, Renatinha, D’Incecco, Giuliano, Grieco, Xhaxho, Pomposelli, De Angelis, Belli, Coppari, Boutimah, Mansueto, Tirelli. Ct. Salvatore
MOLDAVIA: Druta, Ciobanu, Tabur, Musteata, Chiper, Melnic, Prisacari, Sivolobova, Lohin, Pesteraen, Birca, Stoianova. Ct. Melcinov
MARCATORI: 3’35” p.t. Belli (I), 7’57” Renatinha (I), 13’16” Mansueto (I), 16’52” Boutimah (I), 1’27” s.t. Grieco (I), 2’03” Coppari (I), 4’30” Pomposelli (I), 5’17” Musteata (M), 6’44” Boutimah (I), 7’31” Renatinha (I), 8’06” Coppari (I), 8’35” Renatinha (I), 16’52” rig. Belli (I), 17’58” Renatinha (I)
ARBITRI: Kramar (CRO), Jelic (CRO), Perona (ITA)

CALENDARIO 
1ª GIORNATA – GIOVEDI’ 27 GIUGNO 2019
Croazia-Polonia 4-5
Italia-Moldavia 13-1
2ª GIORNATA – VENERDI’ 28 GIUGNO 2019
Polonia-Italia ore 16
Moldavia-Croazia ore 18
3ª GIORNATA DOMENICA 30 GIUGNO 2019
Polonia-Moldavia ore 16
Croazia-Italia ore 18

CLASSIFICA 1ª G.TA
Italia 3 (+12)
Polonia 3 (+1)
Croazia 0 (-1)
Moldavia 0 (-12)