Finisce con uno spettacolare 4-4 il match tra Femminile Molfetta e Virtus Ciampino valevole per la prima giornata del girone di ritorno del campionato di serie A2.

PRIMO TEMPO – Rispetto alle ultime uscite mister Diego Iessi recupera De Marco e l’avvio di gara è equilibrato con occasioni da una parte e dall’altra. Il punteggio si sblocca al dodicesimo minuto con Ribeirete che infila Asaro in uscita; passano meno di due minuti e Segarelli, direttamente da corner, trova una serie di deviazioni che beffano Liuzzo. Al 15’46’’ è Mezzatesta a riportare in vantaggio le padrone di casa con uno strepitoso colpo di tacco e nel finale di primo tempo gli sforzi molfettesi non sono premiati e al riposo si va sul 2-1.

SECONDO TEMPO –
La ripresa si apre con la Femminile Molfetta in avanti a caccia del terzo gol che arriva al 3’32’’ con un tap-in sotto porta di Ribeirete. Neanche un minuto più tardi è Verrelli a raccogliere un pallone vagante e a segnare il 3-2, tra le vibranti proteste biancorosse per un’evidente trattenuta su Plevano non sanzionata dai direttori di gara. La Virtus Ciampino prende fiducia, mentre il Molfetta si divora in più occasioni il quarto gol e al 12’07’’ è capitan Centola a segnare il 3-3. Mister Diego Iessi si gioca la carta Ribeirete quinta di movimento, ma tutti gli assalti sbattono su Asaro. A 21’’ dalla sirena Mezzatesta calcia con forza da fuori area e fa 4-3, facendo esplodere di gioia il PalaPoli. La partita però è tutt’altro che terminata, il Ciampino si riversa in avanti e a nove secondi dalla fine del match trova il clamoroso gol del pareggio con un tiro di Segarelli che viene deviato più volte prima di terminare alle spalle di Liuzzo.

LA SITUAZIONE –
Con il pareggio in questione, la Femminile Molfetta vede allontanarsi la vetta della classifica, con l’Atletico Foligno, oggi vittorioso, che dista ora quattro punti. Nel prossimo turno, in programma domenica prossima, le biancorosse renderanno visita al Perugia.

Ufficio Stampa Femminile Molfetta