È amaro l’esordio in serie A per la Femminile Molfetta che davanti a un PalaPoli gremito si vede rimontata dall’Italcave Real Statte.

PRIMO TEMPO – Mister Iessi è senza Castro e De Marco, dall’altra parte assenti Nona e Bruninha. Avvio di gara equilibrato, con occasioni da una parte e dall’altra. Margarito si supera su Plevano e Giuliano e al 14’43” le ospiti passano in vantaggio: lancio lungo di Margarito, incomprensione tra Ion e Oselame e deviazione sfortunata della biancorossa nella propria porta. La reazione della Femminile Molfetta è veemente e dopo un minuto e mezzo Marino trova il pari con un bel tiro da fuori. Al 18’34” Giuliano, direttamente da punizione, segna il 2-1 con cui si va al riposo.

SECONDO TEMPO – I ritmi nella ripresa si abbassano, Margarito ancora una volta salva la propria squadra e all’undicesimo una conclusione deviata di Bergamotta beffa Oselame. Il pareggio dura poco, perché dopo meno di novanta secondi Pascual si ritrova sola sugli sviluppi di corner e segna il 2-3. La Femminile Molfetta si riversa nuovamente in avanti, attaccando a testa bassa ma Margarito è monumentale su Giuliano, Tais e Ion. Finisce così 2-3, per le biancorosse resta il rammarico del risultato ma la consapevolezza di essere sulla strada giusta.


Ufficio Stampa Femminile Molfetta